Apertura svincolo di Giostra, Libero Gioveni: “la viabilità sarà un’incognita!”

svincolo giostraTante le perplessità del consigliere Libero Gioveni sull’imminente apertura dello svincolo di Giostra: “Quali saranno le contromisure viarie per fronteggiare l’esponenziale aumento dei flussi veicolari? Si valuti la possibilità di realizzare due rotatorie!” 

“Mancano esattamente 25 giorni – fa notare il Consigliere – all’ormai attesissima e storica data del 15 luglio 2017 che vedrà finalmente l’apertura dello svincolo di Giostra in uscita dalla tangenziale autostradale per i mezzi provenienti da Catania.”

Un evento molto atteso dalla cittadinanza di Messina e che dovrebbe apportare notevoli miglioramenti alla viabilità cittadina, soprattutto per la zona centro-nord. Gioveni però, come già altri prima di lui, ravvisa perplessità sul fatto che la città sia pronta a questo nuovo svincolo:  “Si rischierà di sovraccaricare un’arteria come il viale Giostra che già adesso, come è noto, presenta non poche criticità e che quindi ad oggi, ad ogni buon conto, rappresenta un’incognita!”

Queste le parole indirizzate dal consigliere al Sindaco Renato Accorinti, all’ing. Gaetano Cacciola (Mobilità Urbana) e al Comandante della Polizia Municipale Calogero Ferlisi in merito alla imminente apertura in uscita dello svincolo di Giostra.

“Tra l’altro codesta Amministrazione – si legge nell’interrogazione – finora non sembra ancora essersi pronunciata su come intenderà gestire dopo il 15 luglio una viabilità del tutto nuova sul viale Giostra e dintorni, che si determinerà per l’innesto dei nuovi flussi veicolari nell’arteria. Avendo personalmente ascoltato i pareri di alcuni residenti che meglio di chiunque altro conoscono le problematiche viarie nella zona e che temono non solo una paralisi del traffico nelle ore di punta ma anche persino dei pregiudizi per la sicurezza, mi preme evidenziare al Dipartimento mobilità urbana il timore che si presentino maggiori criticità soprattutto in corrispondenza degli incroci con c/da Avarna e con la strada di collegamento con Annunziata alta che si dirige verso la galleria San Jachiddu.

In questi due snodi viari il consigliere Gioveni individua i due punti critici e la possibilità che si generino rallentamenti della viabilità e ingorghi. Da queste considerazioni la sua proposta di “realizzare due rotatorie che certamente riuscirebbero a regolamentare meglio il traffico.”

Il Consigliere chiede quindi che l’Amministrazione si pronunci sul piano di viabilità previsto per lo svincolo di Giostra, sulla fattibilità della sua proposta e, in attesa di decisioni precise, che venga garantita – quantomeno nella primissima fase – la presenza di una pattuglia della Polizia Municipale nelle ore di punta.

(534)

2 Comments

  • felice scrive:

    Scusate, l’avevo già chiesto in un precedente commento su altro articolo relativo allo svincolo, ma non ci sono stati chiarimenti. Mi piacerebbe capire se la bretella che consente di collegarsi direttamente allo svincolo (immediatamente all’uscita della galleria) sarà utilizzabile oppure no? Credo che la stessa sia stata realizzata (comunque male, perchè specie in discesa bisognerà attraversare i flussi veicolari opposti) proprio per restare all’interno dello svincolo, evitare di immettersi nel viale giostra e rientrare subito dopo in autostrada appesantendo, in tal modo, meno la viabilità sullo stesso Viale Giostra. Oppure sbaglio?
    Consigliere Gioveni, oppure voi giornalisti, per favore approfondite questo aspetto che ritengo molto importante. Grazie

  • Giacomo scrive:

    Secondo me, la priorità fondamentale sarebbe coprire la parte scoperta del torrente Annunziata, in quanto, nei pressi del rifornimento vi è un ristringimento delle carreggiate, che porterà ad un continuo intasamento dovuto dal grande flusso di traffico!!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *