Svincolo Boccetta chiude dal 26 settembre. Aperto solo ai mezzi in emergenza

Svincolo-Messina-BoccettaVertice tecnico in Prefettura, stamani, del Comitato Operativo Viabilità, relativo agli interventi che il Consorzio Autostrade Siciliane è in procinto di avviare per effettuare i lavori sul viadotto “Ritiro”.
Alla riunione erano presenti,  come membri permanenti del Comitato, la Polizia Stradale, i Vigili del Fuoco e l’Arma dei Carabinieri; hanno partecipato anche l’Assessore alla mobilità, viabilità e trasporti del Comune di Messina, il Dirigente del Dipartimento mobilità, la Polizia Municipale di Messina, l’A.N.A.S., il Consorzio Autostrade Siciliane e la Caronte&Tourist.

La riunione si è resa necessaria data l’esigenza di ridurre la carreggiata già prima dello svincolo del Boccetta e lungo tutto il tratto che corre sopra il viadotto “Ritiro”.

E’ stato stabilito che lo svincolo, a partire dal 26 settembre e per la durata di 14 mesi, rimarrà chiuso all’ingresso della rampa di accesso direzione Palermo. Sarà accessibile soltanto ai mezzi di soccorso dei Vigili del Fuoco, o per esigenze relative al soccorso sanitario, all’ordine pubblico e alla protezione civile. Nei prossimi giorni sarà installata una sbarra telematica, azionata tramite l’utilizzo di telecomandi . Da parte del CAS verrà resa disponibile anche un’utenza telefonica, ai fini dell’attivazione della sbarra, limitatamente alle esigenze sopra descritte.

In relazione all’impatto sulla viabilità cittadina creato dalla chiusura dello svincolo del Boccetta in ingresso, il Comune ha evidenziato che l’interdizione anche nei riguardi delle Autolinee di trasporto pubblico urbano ed extraurbano creerebbe eccessivo disagio all’utenza, a partire da quella scolastica, con conseguente appesantimento del traffico automobilistico.

Pertanto verrà effettuato un ulteriore sopralluogo sul posto individuato per la collocazione della sbarra di delimitazione, al fine di verificare eventuali criticità derivanti dalla percorrenza dei bus di linea e per studiare eventuali misure alternative.

La segnaletica nel frattempo approntata, secondo le indicazioni fornite dal Comune, verrà collocata nei prossimi giorni nei punti strategici della città e resa ben visibile all’utenza.

Tutto quanto stabilito, sottolineano dalla prefettura – sarà soggetto a un periodo di sperimentazione, che servirà a testare l’efficacia delle misure adottate. Il 9 settembre nuova riunione tecnica.

(781)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *