Facciamo vivere agli studenti del Verona Trento un’avventura spaziale?

verona-trentoAnche quest’anno l’Istituto Verona Trento di Messina si è distinto al concorso Zero Robotics High School Tournament 2017 e ha conquistato nuovamente la finale.

Il team Wall-E 5.1 formato da dieci studenti delle classi quinte, quarte e terze della specializzazione Informatica dell’Istituto messinese è riuscito a farsi valere nelle varie fasi intermedie del concorso, avendo la meglio su 180 squadre provenienti da Europa, Stati Uniti, Messico, Russia ed Australia.

Il rischio però è che questi studenti, per mancanza di fondi, non riescano a partecipare alla finale in programma a Boston il prossimo gennaio. In quest’occasione, certo di grande valore, i ragazzi potrebbero incontrarsi e confrontarsi con altri team provenienti da tutto il mondo e vedere i codici da loro sviluppati essere mandati in esecuzione presso alcuni dei satelliti messi a disposizione dalla NASA, proprio per il Zero Robotics High School Tournament.

L’istituto Verona Trento ha così deciso di chiedere supporto alla cittadinanza affinché si possa contribuire alla realizzazione di questo sogno e permettere al team Wall-E 5.1 di volare a Boston, giocarsi la finale e (speriamo) ottenere la vittoria. In cambio, l’Istituto promette la massima visibilità delle aziende che decideranno di sponsorizzare questo sogno sulle maglie e in tutta la comunicazione legata alla partecipazione del team alle fasi finali del concorso.

Zero Robotics High School Tournament 2017 è organizzato dal MIT di Boston, la NASA e il Politecnico di Torino e i partecipanti hanno il compito di realizzare micro-satelliti spaziali chiamati SPHERES, acronimo che sta per Synchronized Position HoldEngage and Reorient Experimental Satellites. Il prestigio dei nomi degli organizzatori da solo basta per intuire quanto una esperienza simile possa essere altamente formativa per questi studenti che, come i loro compagni negli anni passati, hanno dato prova di grande capacità e caparbietà, arrivando fino a questo punto.

Chi volesse contribuire può contattare direttamente la mentor del Team Wall-E 5.1, nonché docente di informatica presso l’Istituto Tecnico Tecnologico “Verona Trento” – Messina, la prof.ssa Eliana Bottari, a questo indirizzo di posta elettronica.

Regalare un’avventura spaziale a questi studenti significa non solo dare un’opportunità a questi ragazzi: è portare nello spazio un po’ di Messina. Quella migliore.

 

 

(258)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *