Strutture abusive nel mirino della Polizia Municipale: tre sequestri a Messina

Serie di sequestri negli ultimi due giorni nella zona Sud di Messina. A riportare l’operato della Polizia Municipale, il sindaco Cateno De Luca, che ha colto l’occasione per lanciare un messaggio forte e chiaro: «Smettetela con le costruzioni abusive».

Nel mirino le costruzioni abusive di diversi villaggi della zona Sud della città, a partire da San Filippo, dove sono stati eseguiti diversi sequestri. A dirigere le operazioni tra domenica e lunedì mattina il Commissario Giovanni Giardina, alla guida degli agenti della Sezione Tutela del Territorio.

Il primo sequestro, ha riportato il Primo Cittadino, è avvenuto a San Filippo e ha riguardato un’area pubblica di 1.000 mq situata in contrada Badia, nei pressi del Monastero. Lo spiazzo era stato occupato abusivamente, al suo interno era stato realizzato anche uno scarico (sempre abusivo) di acque reflue. Immediata la denuncia del presunto responsabile all’Autorità Giudiziaria.

Il secondo sequestro ha interessato l’area dell’Abbazia di San Filippo, dove un soggetto è stato denunciato per occupazione abusiva di area pubblica sottoposta a vincolo dell’estensione di circa 2.000 mq.

Infine, l’ultima operazione condotta dalla Sezione Tutela del Territorio della Polizia Municipale nei giorni scorsi in tema di lotta all’abusivismo ha riguardato il sequestro di un’area situata in viale del Santo, in prossimità del Cimitero Monumentale di Messina.

 

(2805)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *