Blocco forzato dei camionisti sul Cavalcavia. Un autotrasportatore colto da malore. Trentasei i multati nel terzo giorno

bloccoforzatoaccorintiora

È durato poco il blocco dei tir sul Cavalcavia. Le auto ferme sono ora lentamente defluite.

Un autotrasportatore è stato colto da un malore e sono immediatamente intervenuti i soccorsi.

Oggi, i camionisti appena sbarcati dalla Cartour sono stati meno accondiscendenti di ieri. Fatti incolonnare, si sono ribellati tentando di forzare il blocco imposto da Sindaco e Polizia Municipale. Anche le auto erano rimaste bloccate. Il sindaco Renato Accorinti, di fronte a questa situazione, ha telefonato alla Questura per chiedere supporto. È l’alba del terzo giorno di ordinanza anti-tir e la storia si ripete ma solo a metà. Incolonnamenti e sanzioni non sono stati accolti bene questa mattina.

Nulla è cambiato però nelle posizioni e nella determinazione del Sindaco. Come nei due giorni precedenti, Renato Accorinti si è presentato sul Cavalcavia accompagnato, nell’operazione di fare incolonnare i tir, dalla Polizia Municipale. Sul posto presenti anche i consiglieri comunali Daniele Zuccarello, Ivana Risitano e Luigi Sturniolo. Anche oggi, dunque, sui mezzi gommati incombono multe e lunghe file prima di poter imboccare la via La Farina. Sull’attraversamento, il Primo cittadino è categorico e mette in primo piano la sicurezza dei messinesi.

Il bilancio della mattinata ha portato a 36 multe per gli autotrasportatori sbarcati dalla Cartour. 

 

(35)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *