Statale 113, non solo spazzatura: divani e materassi in discarica a cielo aperto

Non solo spazzatura, al di fuori del cassonetti. Non è inusuale, purtroppo, che in alcune zone si vengano a creare delle vere e proprie discariche. Un problema che si aggiunge ad altri problemi, in quanto, visto già il rischio di ripiombare in una nuova emergenza rifiuti, insieme al vizio di alcuni cittadini di lasciare i rifiuti per strada, si aggiunge quello di accatastare mobili, lavatrici e parti d’arredamento. Riportiamo la nota del consigliere Mario Biancuzzo della 6a circoscrizione, inviata all’indirizzo dell’assessore all’Ambiente, Daniele Ialacqua, sulle condizioni della strada statale 113/dir riviera nord nel tratto Ponte Gallo-San Saba:

“Alle 10,00 di oggi 29 settembre 2016, ho accertato recandomi sui luoghi, che sulla strada statale 113/dir riviera nord, accanto  ai cassonetti ormai vetusti, logorati, puzzolenti ed aperti, sono accatastati rifiuti di vario tipo. Chiedo un autorevole intervento ai dirigenti della MessinAmbiente affinché si metta in atto un pronto intervento di bonifica a salvaguardia della salute dei cittadini e dell’ambiente, sperando che, tale procedura, non venga effettuata a macchia di leopardo.

Bisogna eliminare tutta la spazzatura che è sparpagliata ai bordi della strada statale di proprietà dell’ANAS ed anche nelle scarpate. Accanto ai cassonetti, ci sono grandi quantità di cartone che, sicuramente, è stato scaricato, inquinando l’ambiente, dal personale di qualche ditta. Si trovano anche divani, materassi e sacchi stracolmi di spazzatura. Questi incivili invece di recarsi presso l’Isola Ecologica di Spartà, per consegnare i materiali che possono essere riciclati, preferiscono inquinare l’ambiente, creando un danno erariale al nostro Comune di Messina.

Il territorio è in ginocchio e l’inquinamento è un forte deterrente per il turismo. Chiedo di voler programmare, con il comandante della Polizia Municipale, un controllo continuo nel territorio della riviera nord, per multare e denunciare questi incivili per inquinamento ambientale. Solo la multa non è sufficiente, bisogna denunciare e sequestrare i mezzi di questi incivili che trasportano i rifiuti nel nostro territorio. Chiedo interventi per eliminare tutta la spazzatura, avendo molta fiducia sull’operato dell’assessore all’ambiente. Non possiamo attribuire tutte le responsabilità all’assessore Ialacqua, che si prodiga per uscire dalla emergenza. E noi cosa facciamo per tutelare il nostro territorio?”

(82)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *