Stadio San Filippo: installato il sistema video. Porte aperte per Messina-Matera

sistema videosorveglianza san filippoMessina-Matera si giocherà a porte aperte. A meno di clamorose sorprese dell’ultima ora. 

Ha avuto esito positivo, seppure ancora interlocutorio, la seduta della Commissione di Vigilanza, riunitasi in mattinata in Prefettura. Gli organi di controllo hanno autorizzato infatti la prevendita dei tagliandi per il match tra ACR Messina e Matera. Un segnale comunque confortante, che di fatto assicura la disputa del match a porte aperte e non più soltanto agli abbonati, come avvenuto in occasione dell’esordio casalingo con la Lupa Roma. Venerdì alle ore 9 è prevista una nuova riunione, alla quale seguirà l’ultimo sopralluogo, che darà il definitivo ok. Si attende infatti l’installazione ed il collaudo delle ultime telecamere.

L’Amministrazione e la ditta incaricata, la “Atlantico srl” di Chioggia, centro della provincia di Venezia, sono riuscite a realizzare in tempi record un impianto di ultima generazione, del quale sono dotate soltanto strutture di categoria superiore. Una volta completati i lavori nella strada che collega la SS 114 al polo sportivo, potrà anche essere ampliata la capienza, attualmente limitata a quota 6.900posti. Si tratta dell’ultimo intervento strutturale che il Comune intende appaltare dopo il completamento dei lavori relativi al muro franato nel maggio 2011.

 

Sono state installate 23 telecamere (una in più dell’originaria commessa) in grado di garantire riprese ad alta definizione di tutto lo stadio San Filippo ed anche delle aree esterne. Nella dimostrazione offerta al sindaco Renato Accorinti ed all’assessore ai lavori pubblici Sergio De Cola che sono stati questa mattina in sopralluogo i tecnici giunti dal Veneto (che hanno anche l’appalto della manutenzione degli impianti di illuminazione in città) sono riusciti ad individuare con grande nitidezza perfino delle formiche ed un’ape che si erano momentaneamente poggiate sul manto erboso.

(53)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *