Stadio, la commissione Sport convoca Accorinti. L’Esperto Neri su Fb: “Città abituata a padroni e padroncini”

Pietro Lo MonacoIl sindaco Accorinti parlerà domani della concessione dello stadio San Filippo ai privati, c’è dentro anche l’ex presidente del Messina, Lello Manfredi, che nella prossima estate faranno suonare Vasco Rossi e Jovanotti in città.

Oggi pomeriggio parlerà la società. I tifosi che non hanno annunciato proteste si sono già schierati con Lo Monaco e seguiranno l’incontro della società con i cronisti.

Da Palazzo Zanca le novità giungono dalla commissione Sport del presidente Piero Adamo di Siamo Messina. “La Commissione – si legge in una nota – ha deciso di convocare con urgenza il sindaco per chiedere conto di quali siano le intenzioni dell’amministrazione comunale rispetto all’utilizzo dello stadio “San Filippo” per l’estate 2015. E’ opinione unanime della Commissione che i grandi eventi musicali siano importanti per la Città e che, quindi, debbano essere realizzati, ma ciò non deve interferire con l’attività sportiva, che resta quella primaria per lo stadio San Filippo, ed in particolare con le attività dell’ACR Messina che, alla luce anche degli innegabili sforzi profusi e dei lusinghieri risultati raggiunti, devono essere sostenuti ed incoraggiati dall’Amministrazione. L’audizione del Sindaco sarà anche l’occasione, dopo avere ascoltato recentemente sempre nell’ambito dei lavori della Commissione i vertici dell’ACR Messina, per affrontare il tema – più generale – della concessione pluriennale dello stadio San Filippo. La Commissione ed il Consiglio comunale auspicano che il Sindaco compia ogni passo utile a ricomporre la situazione e fa appello alla proprietà dell’ACR Messina, affinché rinunci al proposito dell’annunciata smobilitazione”.

Chi parla, su Facebook, è l’Esperto alla Comunicazione del sindaco, Giampiero Neri: “Lo Stadio San Filippo è di proprietà del Comune di Messina. La concessione può essere data per un solo anno con Delibera di Giunta. Oltre l’anno la parola passa al Consiglio Comunale. Agibilità della struttura (messa in sicurezza – collaudo decennale) e certificato anti sismico sono lavori a carico della proprietà, ossia il Comune di Messina, per un importo che si aggira sui 100mila euro.
Anche i lavori al tristemente “famoso” muro crollato sono a carico del Comune. Negli stadi si fanno i concerti grossi e il Comune ci guadagna! Ho sentito e letto cose raccapriccianti in 24 ore, razzismo, ignoranza, minacce, violenze di ogni tipo.
Esperti di organizzazione concerti e di pallone mai ne ha avuti così tanti (è nota infatti per eventi di questo tipo!) questa città troppo abituata a Padroni & Padroncini. Minacciate quanto volete – conclude Neri – siamo tutti nella stessa terra e finiremo tutti sotto la stessa terra o soffiati nel vento… mettetevi il cuore in pace”. @Acaffo
.

(52)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *