Sindoni e Zuccarello “entrano” a Casa Serena: “Ci sono stranezze, l’amministrazione intervenga”

Consiglieri sindoni e zuccarelloE’ su Casa Serena che i consiglieri comunali Donatella Sindoni del Pd e Santi Zuccarello dei Progressisti democratici volgono lo sguardo. Oggi conferenza stampa dei due esponenti politici per rimarcare le stranezze ascoltate anche dal presidente della cooperativa Azione Sociale Giovanni Ammendolia presente all’incontro con il capogruppo del Pd, Paolo David e i consiglieri di Progressisti e Megafono Francesco Pagano e Nora Scuderi. Casa Serena, al momento, conta su 52 operatori con 49 anziani assistiti e già questo, rispetto a una struttura privata, suona come curioso. Il primo dato di Sindoni e Zuccarello, invece, è che a oggi, cinque mesi dopo l’affidamento della gara d’appalto per la messa in sicurezza non sono ancora cominciati i lavori. Pare che inizieranno a ottobre. Critiche per l’assessore Nino Mantineo sui ritardi visto che metà degli ospiti sono stati trasferiti altrove da tempo.

Il secondo punto è sui criteri di selezione del personale che a detta di Sindoni e Zuccarello non rispondono a una pianta organica funzionale alla tutela del benessere degli ospiti né a criteri di meritocrazia e diritto al lavoro.

Il terzo punto di Sindoni e Zuccarello è l’accusa di grave violazione del contratto d’appalto da parte della coop. che gestisce Casa Serena: ritardi nel pagamento delle mensilità, servizi a quanto sembra non soddisfacenti, adempimenti Inps difformi.

Pare – secondo il segretario di Cittadinanzattiva Andrea Cucinotta – che ci sarebbe un clima intimidatorio all’interno della struttura.

 

 

(61)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *