Sicurezza scuole, Palazzo Zanca al lavoro in 18 istituti

scuola13Ormai da un mese l’amministrazione comunale sta facendo i con il problema sicurezza riscontrato in numerosi edifici scolastici cittadini. Dopo la chiusura della “Ettore Castronovo”, scaturita da un’indagine condotta dell’Ispettorato del Lavoro, si è originato un vero e proprio effetto domino. Da settembre, infatti, sono già cinque gli edifici scolastici che hanno interrotto le lezioni per problemi legati ad una serie di criticità. La situazione è seria, ma l’amministrazione non si è lasciata cogliere impreparata. L’assessore alla Manutenzione degli Immobili Comunali, Sebastiano Pino, ha sul tavolo un cronoprogramma che prevede interventi in 18 plessi scolastici. Palazzo Zanca avrà a disposizione 90mila euro per intervenire sulle problematiche non strutturali.

Martedì alla “Enzo Drago” sono stati completati i lavori di messa in sicurezza dei solai. Oggi le ditte incaricate dall’amministrazione comunale hanno invece ultimato gli interventi agli istituti di Mili S.Marco e Giampilieri Marina mentre sono iniziati da tre giorni i lavori al plesso di Ponte Schiavo.  I prossimi interventi riguarderanno la scuola materna “Saitta” di S.Margherita dove occorrerà risistemare il tetto che sovrasta i servizi igienici. In cantiere, inoltre, gli adeguamenti alla scuola “Giovanni XXIII”.

Lunedì, l’amministrazione comunale provvederà a stilare un nuovo calendario in attesa di sbloccare nuovi fondi. Per completare tutte le operazioni di messa in sicurezza servono, infatti, almeno 480mila euro.

Andrea Castorina

(76)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *