Sicilia. Rimborsare i biglietti aerei ai fuori sede: la proposta contro il caro-voli

aereo Alitalia Reggio CalabriaIstituire un fondo regionale per rimborsare i biglietti aerei dei fuori sede che, ogni anno a Natale e a Pasqua, tornano in Sicilia per passare le feste con i propri cari, pagando spesso cifre esorbitanti: è questo il contenuto dell’emendamento presentato dal deputato regionale Gaetano Galvagno (Alleanza Nazionale) e firmato da Luigi Genovese (Forza Italia).

Il fondo in questione, se realizzato, sarebbe utilizzabile solo per biglietti della linea nazionale – ovvero Alitalia – e non coprirebbe l’intero costo del viaggio: «I rimborsi – ha spiegato il deputato messinese – verranno corrisposti per la parte eccedente la cifra di 150 euro. Ogni singolo beneficiario potrà ottenere un rimborso annuo massimo di 200 euro».

Quindi, se un fuori sede, per esempio, si trovasse a dover acquistare un biglietto aereo da 180 euro, gli verrebbero rimborsati 30 euro. Mentre, la cifra totale che ritornerebbe nelle tasche degli utenti non potrebbe poi superare, nell’arco di un anno, i 200 euro complessivi.

Chi potrebbe usufruire del fondo?

Per quel che riguarda, invece, l’utenza interessata, il fondo sarebbe indirizzato a tre categorie ben precise:

  • gli studenti universitari con residenza in Sicilia che studiano in Università fuori dai confini della regione;
  • i lavoratori residenti in Sicilia che hanno un reddito annuo non superiore ai 30 mila euro che prestano servizio fuori dall’Isola;
  • i malati affetti da patologie gravi, individuate con apposito decreto dall’Assessore Regionale alla Salute, costretti a sottoporsi a interventi chirurgici in strutture sanitarie extraregionali.

Il fondo, quindi, è pensato per rispondere a un problema di cui si discute ormai da tempo e per rispondere alle esigenze dei fuori sede, o di chi per questioni è costretto a viaggiare per questioni di salute, limitando così l’incidenza del cosiddetto “caro-voli” sulle loro tasche.

(392)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *