Sicilia Munnizza Free: domenica 7 ottobre una giornata per liberare Messina dai rifiuti

foto della conferenza stampa a messina del progetto sicilia munnizza free, progetto per la raccolta differenziata

Messina. Dare una svolta all’emergenza rifiuti in Sicilia è l’0biettivo principale dell’iniziativa 100 Piazze per Differenziare che domenica 7 ottobre trasformerà Piazza Casa Pia in una stazione ecologica temporanea, dalle ore 9.30 alle 13.00. L’iniziativa promossa da Legambiente, si inserisce nell’ambito del progetto Sicilia Munnizza Free: una campagna di sensibilizzazione che mira, appunto, a liberare la Sicilia dai rifiuti spronando i cittadini verso un trattamento più responsabile dell’immondizia.

La manifestazione, presentata questa mattina nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Zanca, vedrà la collaborazione di MessinaServizi Bene Comune, che metterà a disposizione l’attrezzatura per effettuare la differenziazione, e del Biomercatino Messina. I cittadini che vorranno partecipare potranno conferire i propri rifiuti ricevendo in cambio un buono con il quale potranno acquistare prodotti dal Biomercatino. Con questa forma di baratto, oltre ad incentivare i cittadini verso la raccolta differenziata e il riciclo, Legambiente spera di promuovere un’economia circolare in alternativa all’attuale sistema di “produzione – consumo -smaltimento”.

In Sicilia circa l’80% dei rifiuti finisce in discarica. Se a Messina, ad inizio 2018 fino ad ora, la percentuale di differenziazione risulta solamente del 19%, l’obiettivo dell’attuale Amministrazione è quello di raggiungere il 65% entro luglio del 2019. Si tratta di un traguardo ambizioso che doveva essere tagliato già nel 2012, nel rispetto di un obbligo di legge imposto dall’Unione Europea, ma che ad oggi risulta ancora una realtà lontana.

«Quello che speriamo di ottenere aderendo ad iniziative come “100 Piazze per Differenziare” – racconta l’assessore all’ambiente e ai rifiuti, Dafne Musolino – é diffondere le buone pratiche cittadine, visto che abbiamo un impianto per la differenziazione all’avanguardia e le operazioni di differenziazione vengono svolte nel rispetto delle norme. È necessario che anche i cittadini si impegnino ad una maggiore tutela dell’ambiente».

Durante la giornata di domenica ci sarà molto da imparare sia per i grandi che i piccoli, grazie ad un laboratorio pensato per diffondere la cultura del riuso, ancora prima del riciclo. Durante questo laboratorio in bambini potranno costruire alcuni oggetti con i rifiuti destinati alla differenziazione, scoprendo nuovi usi dei materiali. Le nuove generazioni sono un target importante per il progetto Sicilia Munnizza Free, per questo, oltre a coinvolgere i cittadini e le società per la gestione dei rifiuti, sono previste diverse iniziative pensate per le scuole, al fine di rendere i giovani i protagonisti del cambiamento.

 

(650)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *