Si rafforza l’asse Messina-Torino per il trasporto pubblico. L’assessore Lubatti in visita

Autobus usato GttSi rafforza l’asse Messina-Torino per il trasporto pubblico. Oggi il sindaco, Renato Accorinti, gli assessori alla mobilità e viabilità, di Messina, Gaetano Cacciola, e di Torino, Claudio Lubatti, il direttore generale dell’Atm, Giovanni Foti, che coordina anche le linee di azione tra le due società di trasporti, l’Atm e la Gtt (Gruppo Torinese Trasporti) di Torino, hanno illustrato i contenuti degli accordi deliberati dai due Comuni, in merito al potenziamento del trasporto pubblico a Messina, in linea con gli orientamenti più recenti, che mirano ad uscire da un’ottica localistica, al fine di migliorare e sviluppare i servizi offerti dall’Atm di via La Farina. Prima della conferenza stampa, Cacciola e Lubatti sono intervenuti alla seduta della seconda Commissione consiliare. Visita di Lubatti anche nei locali dell’Atm e nel pomeriggio di nuovo a Palazzo Zanca per incontrare gli altri componenti della Giunta municipale. “Ricordo – ha dichiarato il sindaco Accorinti – che al momento del nostro insediamento a Palazzo Zanca c’erano dodici autobus e abbiamo trovato tantissimi debiti accumulati dalle gestioni precedenti; con impegno e dedizione stiamo potenziando e migliorando i servizi per renderli più fruibili da parte della cittadinanza e più efficienti, riducendo anche i tempi di attesa, nel segno di quel cambiamento che ci siamo prefissati fin dal nostro arrivo”.

“Questo accordo di collaborazione sancito già da alcuni mesi – hanno evidenziato l’assessore Cacciola e il direttore generale Foti – rappresenta un passo determinante, al fine di migliorare il servizio Trasporto Pubblico Locale della città di Messina; la scelta è stata ponderata, dato che il comune di Torino ed in particolare l’azienda GTT sono leader riconosciute nazionale ed internazionale nel settore, avendo varato progettualità all’avanguardia per la mobilità sostenibile e per l’infomobilità. I progressi all’ATM negli ultimi cinque mesi sono stati realizzati esclusivamente attraverso la presenza e la collaborazione concreta di una società all’avanguardia come la GTT. L’accordo ha previsto l’arrivo di quindici pullman, che aumentano la dotazione dei complessivi 41, e di parti di ricambi per bus e tram al fine di intervenire sui mezzi non funzionanti; attività di consulenza, competenza e di formazione per dipendenti ed operatori dell’ATM”. “La mia presenza a Messina – ha evidenziato l’assessore Lubatti – si inserisce nell’ambito di un più ampio programma di collaborazione e sinergie tra le città metropolitane di Messina e Torino, per favorire lo scambio di esperienze progettuali, al fine di razionalizzare la gestione dei servizi, specie quelli del Trasporto Pubblico Locale, con il supporto e la consulenza del Gruppo Torinese Trasporti, grazie al suo contributo in termini di tecnologie, infomobilità, funzionamento e manutenzione”.

(43)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *