Al via la nuova sessione consiliare: ecco i temi del Consiglio Comunale del 7 novembre

Foto frontale del Comune di MessinaProgramma intenso per il prossimo Consiglio comunale che si riunirà martedì 7 novembre alle 19.00, per l’avvio di una nuova sessione consiliare.

I lavori d’Aula comprenderanno 37 proposte deliberative19 interrogazioni4 ordini del giorno. Tra i tanti argomenti che verranno trattati nel corso della seduta figurano: la partecipazione attiva dei cittadini alle decisioni dell’ente locale; il verde urbano, settore per cui la città di Messina ha guadagnato il podio della classifica ICityRate2017; l’uso dei beni comuni della città; l’istituzione di nuove aree pedonali in prossimità di quella già presente a Piazza Cairoli.

In particolare, la discussione sarà incentrata sui seguenti provvedimenti:

  • il regolamento per l’uso condiviso dei beni comuni della città di Messina e dei beni sottoposti al principio di sussidiarietà civica;
  • il regolamento attuativo per il bilancio partecipativo, nell’ottica di una partecipazione attiva dei cittadini ai processi decisionali dell’ente locale;
  • il conferimento della cittadinanza onoraria al Rettore maggiore dei Salesiani, Ángel Fernández Artime;
  • il regolamento comunale per l’autorizzazione all’installazione e all’esercizio di impianti per radiotelecomunicazioni;
  • il regolamento comunale per l’esecuzione di interventi nel sottosuolo stradale di proprietà o di uso pubblico;
  • l’approvazione del regolamento per l’assegnazione e la gestione degli orti urbani e periurbani a coltivazione biologica;
  • i bilanci consuntivi degli esercizi finanziari 2013, quello rimodulato del 2014 e di previsione degli esercizi finanziari 2013 e 2014 dell’ATM;
  • il regolamento per il verde urbano di Messina;
  • il regolamento comunale attuativo della normativa per il riconoscimento dell’albergo diffuso;
  • la modifica e l’integrazione del vigente Piano Generale del Traffico Urbano (PGTU), con l’inserimento di ulteriori aree pedonali confinanti con l’area pedonale Cairoli;
  • la variante parziale di tutela ambientale al vigente P.R.G. (Piano regolatore generale) della città di Messina;
  • la proposta di regolamento per l’esercizio dell’arte di strada nel Comune di Messina.

Alcune delle sedici interrogazioni interesseranno l’ex Macello di via Santa Cecilia; il recupero del chiosco di Piazza Cairoli; la modifica alla viabilità di via Catania; i permessi orari Legge n. 104; il concorso per i 51 posti a tempo indeterminato; gli impianti di riscaldamento nelle scuole; riduzioni ed esenzioni Tari 2016.

comune 2Infine, i quattro ordini del giorno saranno: il potenziamento di strutture diurne e l’apertura di centri diurni; l’autorizzazione alla celebrazione di matrimonio di rito civile fuori dalla casa comunale; la mozione per il bando delle armi nucleari (approvata dal Consiglio regionale Anci Sicilia nella seduta del 17 luglio 2017); e la salvaguardia della lingua dialettale messinese, altrimenti detta “parlata messinese”, e le azioni da intraprendere per favorirne la conoscenza e diffusione tra le giovani generazioni.

(61)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *