“Se i gay sono martiri intitoliamogli una piazza”. La proposta del Presidente dell’Arcigay al Sindaco

arcigayL’intitolazione di una piazza o l’apposizione di una targa in ricordo delle vittime omosessuali durante la barbarie nazi-fascista. Lo ha chiesto il presidente dell’Associazione Arcigay, Rosario Duca al sindaco, Renato Accorinti, all’assessore alle Pari Opportunità, Patrizia Panarello, all’assessore alla Toponomastica, Tonino Perna.

“Visto che esiste una piazzetta tematica alla memoria di alcuni eventi successi in città ─ scrive Duca ─ crediamo sia opportuno che Piazza della Memoria abbia un significato più ampio e ricordi la storia passata affinché eventi del genere non si ripetano più.

Pertanto, chiediamo che in occasione del 27 Gennaio 2015, Giornata nazionale della Memoria, venga intitolata una piazza o in alternativa venga apposta una targa o ceppo a ricordo di quello che fu il triste periodo nazifascista ed a monito affinché mai più simili barbarie possano ripetersi”.

(78)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *