Scuole chiuse, da oggi anche la materna di Mili San Pietro off limits

alunni_elementariContinua la “moria” delle scuole messinesi. Al già corposo  elenco, si aggiunge oggi la materna di Mili San Pietro, chiusa in parte per criticità strutturali che riguardano soprattutto il soffitto. Gli alunni sono stati trasferiti temporaneamente alla Salvo D’Acquisto, per consentire i lavori che una volta terminati, permetteranno ai piccoli di tornare tra i banchi in sicurezza. Ma quello di Mili san Pietro è solo l’ultimo caso.

Dal mese di settembre sono sei le strutture strutture risultate inidonee ad ospitare studenti e personale scolastico e dunque attualmente off limits, con disagi per oltre mille bambini e naturalmente per le rispettive famiglie. Quelli della media “Drago” sono a casa già da otto giorni. Nel plesso di via Catania infatti, sono ancora in corso i lavori per la messa in sicurezza dei soffitti pericolanti. Una volta effettuati gli interventi, si dovrà attendere il rilascio di un documento che attesti la sicurezza dei locali e dia l’ok per la riapertura. Andranno invece in “trasferta”  gli alunni della “Tommaseo” e della “Pirandello”, anche queste chiuse per problemi strutturali. I bimbi infatti sono stati smistati tra l’Istituto Antoniano e la scuola “Manzoni”.

Restano chiuse anche la “Ettore Castronovo”, risultata a rischio sismico dopo un’indagine dell’Ispettorato del Lavoro e la “Paino” di Gravitelli, che è interessata da lavori di messa in sicurezza e adeguamento sismico che si protrarranno per almeno cinque mesi. Nel frattempo alunni e docenti hanno trovato ospitalità al liceo “Maurolico”.  La situazione è seria in molte altre strutture e, secondo un cronoprogramma stilato dall’assessore Pino, sono previsti interventi in 18 plessi scolastici.  Recentemente il Comune ha partecipato ad un bando pubblicato dal ministero dell’Istruzione presentando una lista di scuole su cui avviare delle indagini, finanziate dal Miur per 63mila euro.  Gli interventi, come affermato dallo stesso Pino, partiranno dalla scuola Granata di Contesse e dagli istituti di Mili S.Marco e Zafferia.

Ma non sono solo i problemi strutturali a preoccupare le famiglie coinvolte nella questione. Nelle scuole infatti, il servizio mensa non è mai iniziato, scatenando le proteste dei genitori che sono costretti ad organizzarsi come possono per garantire ai figli il pranzo per poter usufruire del tempo prolungato.

 

 

 

L'elenco delle scuole che necessitano interventi

L’elenco delle scuole che necessitano interventi

 

(136)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *