Scuola. Il M5S: «Si garantisca il diritto allo studio per i ragazzi di Alicudi»

scuola13Isole Eolie. Il Movimento 5 Stelle presenta un’interrogazione al Ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli affinché venga garantito il diritto allo studio sull’isola di Alicudi, oggetto di preoccupazioni, già dalle scorse settimane per via della mancanza di insegnanti.

«La scuola di Alicudi,– spiega il portavoce del Movimento 5 Stelle Francesco D’Uva – l’isola più piccola delle Eolie, è sprovvista di aule, insegnanti e possibilità didattiche. I tre ragazzini che frequentano “l’istituto scolastico più piccolo d’Europa” rischiano così di non vedere riconosciuto il loro diritto allo studio. Una situazione a nostro avviso urgente, attuale e straordinaria a cui il Governo deve porre immediata risoluzione».

La situazione per gli studenti delle isole Eolie non è certo delle migliori. Ad Alicudi i docenti sembrano andare e venire e circostanze analoghe sono state segnalate anche per Filicudi e Lipari. Una situazione difficile che ha portato, lo scorso 27 ottobre, alla protesta di piazza. Intanto, gli insegnanti originari dell’arcipelago costretti a lavorare al nord sono quasi una decina e chiedono di avere la possibilità di rientrare.

«Come Movimento – continua il deputato – avevamo sollevato il problema anche in Commissione Europea attraverso il parlamentare UE Ignazio Corrao. Riteniamo, infatti, che il diritto allo studio debba essere garantito a prescindere da tutto e che questa sia una priorità per il Governo. Nel contempo auspichiamo l’intervento del Garante per l’Infanzia della Regione Siciliana affinché faccia sentire la sua voce».

L’interrogazione indirizzata al Ministro Fedeli è stata presentata dal Capogruppo del Movimento 5 Stelle in Commissione Istruzione Giulia Di Benedetto e cofirmata anche dal collega Alessio Villarosa.

(32)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *