Scintille a Palazzo Zanca. De Luca lancia il guanto di sfida ad Accorinti

renato accorinti e cateno de lucaCateno De Luca lancia il guanto di sfida a Renato Accorinti e lo invita, insieme alla sua Giunta, ad un confronto pubblico a Palazzo Zanca previsto per le prossime settimane. Oggetto del confronto? La relazione sul primo anno di mandato della nuova Amministrazione.

In verità il Primo Cittadino questo confronto – insieme ad altri – lo aveva annunciato già ieri ma solo oggi ha pubblicato l’invito ufficiale indirizzato al suo predecessore e alla precedente governance di Palazzo Zanca. L’incontro si dovrebbe svolgere il prossimo 16 novembre alle 11.00 nel Salone delle Bandiere del Municipio.

«Chi ci ha preceduto – ha affermato De Luca in un video condiviso ieri sui social – ci accusa di essere mistificatori e si prende meriti che non ha. Non temo nessun confronto, anzi, approfitto per comunicare delle date di confronto pubblico perché desidero che tutti si rendano conto di quanto è stato fatto».

Dopodiché il Primo Cittadino ha elencato una serie di date, poi modificate, dei confronti pubblici in programma: il 5 novembre sarà il turno dei revisori dei conti di ATM; il 26 ottobre toccherà alle organizzazioni sindacali e alle associazioni degli imprenditori e degli industriali; il 30 ottobre alla stampa; e, infine, il 16 novembre sarà la volta dell’ex sindaco Renato Accorinti e della sua Giunta comunale.

Questo il contenuto della lettera di invito: «Pregiatissimo Professore – si legge nel documento condiviso da De Luca –, avendo accolto con viva soddisfazione la vostra richiesta di confronto sulle risultanze della relazione del I anno del mio mandato dell’attività da Sindaco, La invito, unitamente alla Sua ex Giunta, ad un dibattito pubblico che si terrà giorno 16 novembre al Salone delle Bandiere, alle ore 11».

L’incontro, così come gli altri in programma, sarà pubblico e vi si potrà assistere in diretta Facebook sulla pagina ufficiale del sindaco di Messina Cateno De Luca.

Il tutto, almeno per il momento, a livello teorico perché attualmente nessuno della precedente Amministrazione ha dato una risposta pubblica. Il guanto di sfida, però, è stato lanciato. Argomento del dibattito dovrebbe essere la relazione del Primo Cittadino sul primo anno di attività; ma i trascorsi tra i due schieramenti sono tutt’altro che rosei e, tra accuse e querele, si prevedono scintille.

(445)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *