Santa Teresa di Riva, presunto ordigno bellico. L’ordinanza della Capitaneria di porto

11-steresa-rivaUna segnalazione della presenza di un presunto ordigno bellico nel mare di Santa Teresa di Riva è giunta questa mattina alla Capitaneria di porto di Messina.

Il Comandante, attraverso un’ordinanza, rende noto che, in attesa “degli accertamenti e dell’eventuale bonifica, lo specchio d’acqua interessato è da ritenersi pericoloso per la pubblica incolumità” e ne vieta quindi la balneazione, nel raggio di 200 metri dal presunto ordigno, la navigazione e la sosta di natanti.

Vietata anche la pesca e ogni attività subacquea.

 

(63)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *