San Licandro invasa da rifiuti. Arrivano anche gli animali “al pascolo”

Rifiuti pericolosi, resti di macchine abbandonate, mancata scerbatura: è questo il contorno della bellissima vista sullo Stretto di Messina, nella vallata di San Licandro. A segnalare la situazione di totale degrado è stato il consigliere della V Circoscrizione, Franco Laimo.

Si tratta di una zona residenziale, in cui questi rifiuti generano una situazione igienico-sanitaria che preoccupa gli abitanti: «Si è venuta a creare – spiega Laimo – una discarica abusiva con presenza dubbia anche di amianto. Fra i vari problemi anche la scarsa illuminazione e scerbatura non effettuata, vecchie auto abbandonate che oramai rappresentano la dimora per colonie di ratti».

La discarica a cielo aperto non sembra essere l’unico problema: «I residenti testimoniano di essere stati invasi, all’interno dei propri condomini, non solo da cinghiali, che come ben sappiamo sono presenti ormai anche a bassa quota nelle colline di San Licandro, ma anche da pecore, capre, mucche ed addirittura da asini, tutti di ignota provenienza».

Il Consigliere circoscrizionale assicura che presto sarà fatta segnalazione ai dipartimenti di competenza, per assicurare i residenti di una maggior cura e legalità.

(110)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *