Riunione per migliorare il crocierismo. Picciotto: “Perché De Francesco non c’era?”

crocieraSi è svolta, su invito dell’Autorità portuale, una riunione programmatica con le principali istituzioni cittadine e gli operatori del settore per discutere congiuntamente i possibili interventi e le sinergie da attivare per assicurare la migliore accoglienza possibile e servizi adeguati alle centinaia di migliaia di crocieristi in sbarco a Messina.

Hanno accolto l’invito del Presidente dell’A.P., Antonino De Simone, l’assessore al Turismo del Comune di Messina, Tonino Perna, la Provincia di Messina rappresentata dalla Dirigente al Turismo, Silvana Schacter, il Presidente della Confcommercio, Carmelo Picciotto, il Presidente del Messina Tourism Bureau, Gaetano Majolino, il Capo della Corporazione dei Piloti, Livio Donato, il rappresentante del Messina Cruise Terminal, Luca Blandina e alcuni dei principali agenti marittimi cittadini.

Unanime la volontà di migliorare gli standard qualitativi dell’ospitalità ai 335mila passeggeri in sbarco nel 2015, con l’impegno  a programmare azioni congiunte in previsione di un’ulteriore crescita di presenze prevista per il prossimo anno.

Il 2016, infatti, come comunicato ai presenti dal Segretario Generale dell’Authority Francesco Di Sarcina e dalla Responsabile del Servizio Promozione, Cristiana Laurà, vedrà approdare nel porto peloritano 186 navi (+ 22%) con a bordo 368.000 passeggeri (+ 10%), significativa fonte di sviluppo economico non soltanto per gli operatori marittimo-portuali.

Accanto al costante impegno profuso dall’AP, che ha presentato le ultime strategie promozionali dell’Ente mirate a potenziare in particolare la stagione crocieristica invernale, si è preso atto delle iniziative già sperimentate nel corso degli anni e in corso di avviamento da parte delle Istituzioni e degli operatori presenti. Per mettere a frutto tutto quanto detto e potenziare una strategia condivisa si è così stabilito di riconoscere all’Autorità Portuale, nella persona di Laurà, la funzione di regia e coordinamento fra i diversi attori nonché di stimolo e verifica costante delle iniziative necessarie, in interfaccia imprescindibile per le problematiche di competenza del Comune di Messina, con Marco Bellantone, coordinatore per il crocierismo nominato alcuni mesi fa dall’Assessore al Turismo.

Immediata la reazione del presidente di Confcommercio, Carmelo Picciotto, che dopo l’incontro ha dichiarato: “L’azione meritoria dell’Autorità Portuale di mettere attorno ad un tavolo le parti interessate per parlare di strategie promozionali per incentivare il crocierismo al porto di Messina, non ha trovato alcuna risposta nella Camera di Commercio di Messina. Il tavolo tecnico di ieri mattina – spiega Picciotto – ha avuto come grande assente il Commissario ad acta dell’Ente Camerale, il quale evidentemente aveva cose più importanti da fare. Questi segnali, la dicono lunga su come la Camera di Commercio venga gestita e perché continui ad essere guidata inspiegabilmente da un commissario ad acta. Esprimo, pertanto, tutto il mio disappunto per l’assenza di De Francesco al tavolo tecnico di ieri mattina – conclude il presidente di Confcommercio -, avendo perso un’occasione unica per definire le strategie di promozione per incentivare le presenze in città e conferire un impulso vero all’economia della nostra città”.

(149)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *