Ritardi nella potatura degli alberi affidata a MessinAmbiente. Gioveni sollecita gli interventi

potatura-alberiDopo la grande soddisfazione con cui era stata accolta, lo scorso gennaio, la decisione del Commissario Straordinario Luigi Croce di affidare i lavori di potatura a MessinAmbiente preoccupano i ritardi nella messa in pratica del provvedimento. A tal proposito interviene il Consigliere della terza circoscrizione, Libero Gioveni: «Soltanto da alcuni giorni, da parte del Commissario Croce, è stato reso operativo con l’atto di affidamento ufficiale la messa in atto di questo provvedimento». «Due mesi di ritardo, però — secondo Gioveni — sono stati troppi. Tant’è che la società del Commissario liquidatore, Armando Di Maria, si sta ancora organizzando per l’espletamento di questo nuovo e prezioso servizio non avendo ancora completamente a disposizione il cestello elevatore per l’esecuzione dei lavori». Nel tentativo di sollecitare gli interventi necessari per portare avanti il servizio di potatura, (lo stesso Gioveni unitamente al collega Alessandro Cacciotto, per esempio, aveva richiesto interventi urgenti a Camaro S. Paolo e Camaro S. Luigi), il consigliere ricorda: «Il Consiglio Circoscrizionale preso atto della decisione di Croce, aveva subito invitato i vertici di Messinambiente in una seduta consiliare del 4 febbraio scorso per pianificare una serie di interventi nel territorio, anche alla luce delle tante emergenze segnalate e così, il 14 febbraio, il Consesso aveva esitato all’unanimità una delibera con tutte le priorità d’intervento da eseguire nel vasto territorio circoscrizionale! Alla programmazione tempestiva del Consiglio — continua —  non è seguita la fase operativa ed esecutiva della società che, appunto, ancora oggi non ha ufficialmente dato avvio ai lavori». Con l’arrivo della stagione primaverile che potrebbe pregiudicare l’intervento di potatura perché — spiega Gioveni — il periodo più idoneo per alcune tipologie di alberi sarebbe stato quello compreso fra dicembre e febbraio, il consigliere chiede una forte accelerazione a Messinambiente affinché avvii immediatamente i lavori dando priorità a quegli alberi che creano maggiori disagi alle abitazioni.

(66)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *