Riparte “Quartieri Sicuri”: la Questura di Messina al servizio della città e dei suoi cittadini

quartieri sicuriRiparte a Messina Quartieri Sicuri. L’obiettivo principale del progetto, fortemente voluto dalla Questura di Messina, è prevenire la consumazione dei reati predatori, ma anche di quelli in materia di sostanze stupefacenti, intensificando le attività di controllo.

Una risposta forte e concreta alla legittima richiesta di sicurezza proveniente dai cittadini.

Questa settimana i controlli, svolti grazie alla sinergica collaborazione tra U.P.G.S.P, Polizia Scientifica, Unità cinofile e Reparto Prevenzione Crimine, ha interessato il centro di Messina, in particolar modo il quartiere Gravitelli e la Zona Sud, nello specifico Santa Lucia Sopra Contesse, registrando numeri significativi.

  • 180 le persone identificate;
  • 32 persone controllate;
  • 2 arrestati, uno per resistenza a pubblico ufficiale, l’altro per maltrattamenti in famiglia;
  • 1 un uomo denunciato per percosse.

Eseguite anche diverse perquisizioni, controllati ben 81 veicoli, 2 quelli sottoposti a sequestro e 6 quelli rinvenuti.

Controlli anche in due esercizi pubblici, elevate 4 contravvenzioni al codice della strada, sequestrata, infine, sostanza stupefacente.

Numerose le pattuglie interessate nelle operazioni appena precisate che, al servizio del cittadino, con impegno e determinazione ambiscono a restituire libertà di vivere senza timore la città nella sua interezza ed a quest’ultima quel decoro e quella bellezza minacciati dall’inciviltà e dall’illegalità.

Deterrenza e prevenzione le parole che, anche per il nuovo anno, faranno da guida all’attività di Polizia.

(202)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *