Rifiuti a Messina. Pergolizzi chiede orari più estesi per il conferimento dell’indifferenziata

Foto di cassonetti dei rifiuti vuoti, Messina

Ampliare l’orario per il conferimento dei rifiuti indifferenziati nei cassonetti a Messina per andare incontro alle esigenze dei cittadini: è questo l’obiettivo dell’interrogazione presentata dal consigliere comunale di LiberaMe Nello Pergolizzi.

L’ordinanza emanata dal sindaco Cateno De Luca lo scorso 28 settembre, infatti, prevede la possibilità di gettare i propri rifiuti indifferenziati nei cassonetti tutti i giorni esclusi i prefestivi (e il sabato), ma solo tra le 17.00 e le 21.00. Orario che, secondo il consigliere Pergolizzi, creerebbe disagi e difficoltà agli abitanti della città dello Stretto che, il più delle volte, alle 21.00 sono ancora a tavola per la cena.

«Molti nostri concittadini – spiega in proposito l’esponente di LiberaMe – sono costretti, con forti disagi, a non poter conferire i rifiuti negli orari indicati nell’Ordinanza, in quanto alle ore 21.00, limite massimo consentito per il conferimento, si trovano ancora a tavola per la cena».

«Questa iniqua situazione – prosegue Pergolizzi – non depone certo a favore dell’Istituzione comunale che, in periodi tanto delicati per la nostra comunità dovrebbe essere capace di percepire le reali esigenze della collettività, assumendo delle scelte che vanno incontro al benessere collettivo, anche in considerazione delle esose tariffe richieste ai nostri concittadini, per lo svolgimento del servizio di igiene ambientale».

La soluzione proposta dal Consigliere Comunale sarebbe quindi quella di adeguare gli orari per il conferimento dei rifiuti indifferenziati alle necessità degli abitanti della città e modificare di conseguenza «la vigente ordinanza sindacale n. 232 del 28.09.2018, prevedendo l’ampliamento della fascia oraria di conferimento dalle ore 17.00 alle ore 23.00, per il periodo estivo e dalle ore 17.00 alle ore 22.00, per il restante periodo».

Tale modifica, specifica infine Pergolizzi, sarebbe in linea, inoltre, con quanto avviene in molti altri Comuni della provincia di Messina.

(541)

2 Commenti

  • vincenzo ha detto:

    Pongo una domanda: cosa cambia nel conferire l’indifferenziata nei cassonetti prima delle 21:00 e prima della cena? Per caso il signor Pergolizzi gli scarti della cena li mette insieme all’indifferenziata per non tenerli in casa perchè “puzzano”?
    Non voglio fare polemiche ma, da turista di passaggio a Messina, ho constatato che il messinese non ama Messina.

  • Stefano ha detto:

    Che molti messinesi non amino messina è un fatto ma ,certamente, il consigliere Pergolizzi non è fra questi. Quello che propone è il desiderio di una parte consistente della città e lui se ne fa attento interprete come è giusto che faccia chi ricopre il suo ruolo e come ha già fatto in altre occasioni. Il turista di passaggio non dovrebbe esprimere giudizi e sprezzanti illazioni su persone di cui sa poco…anzi niente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *