Raccolta differenziata in carcere. Accorinti e Ciacci incontrano i detenuti

20150520_170353-672x372Continua l’azione di sensibilizzazione alla raccolta differenziata, portata avanti dall’Amministrazione comunale, che questa volta incontra i detenuti del carcere di Gazzi.

Si tratta del primo degli appuntamenti formativi sul tema del riciclo nelle sue varie fasi, illustrato da Cesare Corrieri, responsabile della raccolta differenziata di Messinambiente.

Già dal 4 aprile scorso è stata data la possibilità ai detenuti di differenziare i rifiuti nei cassoni appositi, svuotati settimanalmente da Messinambiente, registrando risultati molto positivi.

Presenti all’incontro formativo il sindaco di Messina, Renato Accorinti, e il commissario liquidatore di Messinambiente, Alessio Ciacci.

«Sono convinto della bontà dell’iniziativa – afferma il direttore del carcere, Calogero Tessitore, organizzatore dell’incontro insieme al sindaco e al commissario Ciacci – siamo partiti pian piano ma ci stiamo continuamente migliorando. Lo dimostra la partecipazione convinta degli ospiti che, con le loro domande ed interventi, hanno cercato di dare spunti importanti per migliorare continuamente il servizio».

Per il Sindaco questo è «un passo importante di un percorso che vuole coinvolgere tutti, nessuno escluso, nel cambiamento per aumentare la consapevolezza e la responsabilità collettiva, e migliorare i nostri comportamenti e la sostenibilità ambientale. La pulizia dell’ambiente ci rende anche più puliti dentro».

Nelle prossime settimane sarà anche formalizzato un accordo tra Comune, Messinambiente ed il Carcere per l’utilizzo, in lavori socialmente utili, del lavoro di alcuni detenuti.

(375)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *