Processione delle barette: a Messina vietata la distribuzione di bevande alcoliche

In occasione della tradizionale processione delle Barette che si svolgerà domani, venerdì 19, sono state disposte due ordinanze sindacali a tutela della sicurezza e della incolumità pubblica, tra cui il divieto di distribuzione e somministrazione di bevande alcoliche.

Vendita bevande alcoliche e contenitori in vetro

Dalle 17 e fino al termine della processione delle Barette, sarà vietata la vendita e somministrazione di bevande alcoliche superiori al 5% e la vendita e l’utilizzo di qualsiasi altro prodotto in lattine o in contenitori di vetro, anche se di provenienza personale, in un raggio di 300 metri interessato dal passaggio del corteo.

I titolari ed i gestori delle attività di commercio e artigianali, anche ambulanti, su area pubblica, sono responsabili della corretta applicazione dell’ordinanza sindacale.

Utilizzo impianti di Gas GPL

La seconda ordinanza disciplina le norme di sicurezza per l’eventuale utilizzo di impianti a GPL (Gas di Petrolio Liquefatti) che potrebbero essere impiegati in un raggio di 500 metri durante il passaggio della processione. Pertanto gli operatori che intendono utilizzare apparecchiature a gas combustibile per la cottura di cibi e bevande destinati alla vendita hanno l’obbligo di munirsi di idonea documentazione tecnica e certificazioni relative alla loro corretta installazione e manutenzione.

L’inosservanza delle disposizioni è punita con la sanzione amministrativa pecuniaria da 25 a 500 euro. Il provvedimento non comporta alcun onere finanziario per il bilancio comunale e dispone altresì la pubblicazione all’Albo Pretorio online sul sito Internet comunale; nonché la notifica del provvedimento per le relative competenze alla Prefettura, alla Questura, al Comando Provinciale dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza, alla Polizia Provinciale e al Comando della Polizia Municipale.

(526)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *