La Prima Commissione chiede cinque nuove rotatorie a Messina: ecco dove andrebbero realizzate

Nuove discussioni in Consiglio comunale per le rotatorie in città. Mentre si preparano le richieste ufficiali all’Amministrazione, il presidente della Prima Commissione, con delega alla mobilità urbana, Libero Gioveni, spiega la situazione.

Ieri si è tenuta una seduta alla presenza del vicesindaco, Salvatore Mondello, durante la quale la commissione ha esposto all’Amministrazione la necessità di inserire delle rotatorie in alcuni punti ritenuti critici, soprattutto dove la fluidità del traffico è palesemente messa a dura prova.

I punti che necessitano di rotatoria sarebbero le due intersezioni di viale Gazzi, il viale Giostra e, sulla S.S. 114, l’incrocio a ridosso dello svincolo di San Filippo e quello a ridosso dell’impianto semaforico di Santa Margherita.

«Il vicesindaco Mondello- evidenzia Gioveni – ci ha tenuto a sottolineare che la visione politica dell’Amministrazione non è prevalentemente quella di realizzare nuove rotatorie, soprattutto perché la conformazione plano-altimetrica delle strade cittadine non consentirebbe di rispettare scrupolosamente i parametri tecnici previsti per le rotonde».

Ma nonostante ciò il Consigliere ha deciso di non mollare la presa: «La Commissione si è determinata di produrre, a breve, un documento di sintesi all’Amministrazione nel quale elencare le zone cittadine in cui chiedere di pianificare la realizzazione di rotatorie a beneficio della viabilità cittadina.»

(956)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *