Pranzo solidale al Museo di Messina: chef Heinz Beck cucina per i meno fortunati

inaugurazione del giardino mediterraneo del museo regionale interdisciplinare di messina - mume

L’ospite d’onore del pranzo solidale che verrà realizzato al Museo Regionale di Messina, il 29 dicembre, sarà lo chef stellato Heinz Beck, che cucinerà per i partecipanti. Intanto il Mume ha lanciato un’appello alla solidarietà, avviando una raccolta fondi per invitare anche i più bisognosi all’evento.

La città di Messina è famosa per la disponibilità verso chi è meno fortunato, per questo il Museo Regionale ha deciso di organizzare un pranzo, preceduto dalla visita al museo, aperto a 100 persone.

L’idea parte da un messaggio di Papa Francesco in vista della Giornata Mondiale del povero, che si è tenuta il 17 novembre scorso.

«Quante volte vediamo i poveri nelle discariche a raccogliere il frutto dello scarto e del superfluo, per trovare qualcosa di cui nutrirsi o vestirsi. Diventati loro stessi parte di una discarica umana sono trattati da rifiuti, senza che alcun senso di colpa investa quanti sono complici di questo scandalo. Giudicati spesso parassiti della società, ai poveri non si perdona neppure la loro povertà. Il giudizio è sempre all’erta. Non possono permettersi di essere timidi o scoraggiati, sono percepiti come minacciosi o incapaci, solo perché poveri.

A volte basta poco per restituire speranza: basta fermarsi, sorridere, ascoltare. Per un giorno lasciamo in disparte le statistiche; i poveri non sono numeri a cui appellarsi per vantare opere e progetti. I poveri sono persone a cui andare incontro: sono giovani e anziani soli da invitare a casa per condividere il pasto; uomini, donne e bambini che attendono una parola amica».

Come donare per l’iniziativa?

Il 29 dicembre, con la generosità dei messinesi, si svolgerà l’iniziativa “A pranzo con i poveri” nel Museo di Messina. Famiglie, imprese, aziende, cittadini, ciascuno potrà sostenere e partecipare all’iniziativa e adottare il pranzo per un povero.

Per farlo sarà sufficiente effettuare un bonifico bancario di 50 euro o multipli, sul conto corrente, con IBAN IT29S0306967684510336883490, con la seguente dicitura: Pranzo con un povero-MuME-29 dicembre 2019.

L’IBAN corrisponde a una carta di debito con tetto massimo di versamento pari a 5mila euro, sicché il numero massimo di persone ammesse al pranzo non potrà essere superiore a cento unità. Eventuali tentativi di versamento per bonifico eccedenti il limite massimo di accumulo della carta non saranno presi in carico dal sistema.

L’importo sarà utilizzato per sostenere i costi necessari per la produzione del pasto, per il noleggio di tavoli e sedie, l’acquisto del materiale di consumo quali tovaglie, stoviglie, posate, bicchieri, vassoi e altri elementi necessari quali presidi monouso, grembiuli e guanti. Tutti i prodotti di consumo non vedranno l’impiego di plastica. Il quadro consuntivo delle spese sarà pubblicato e messo a disposizione del pubblico con le relative comprove di acquisto/spesa.

Ogni manodopera, incluso la preparazione del pasto sarà offerta a costo zero. Eventuali somme che dovessero residuare dall’acquisto dei materiali di consumo e/o noleggi di attrezzature saranno convertiti in biglietti sospesi fino all’intera concorrenza dell’importo.

Il pranzo verrà servito dal personale del museo e sarà anticipato dalla visita alle sale espositive.

(490)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *