Raccolta differenziata. Più giorni per conferire pannolini e pannoloni: la proposta di Rizzo

Aumentare il numero dei giorni in cui è possibile conferire pannolini e pannoloni attraverso il nuovo servizio di raccolta differenziata porta a porta già attivo in alcune zone di Messina: è questo l’obiettivo dell’interrogazione presentata dal consigliere comunale Massimo Rizzo per andare incontro alle famiglie che comprendono nel loro nucleo bambini piccoli, anziani o persone con disabilità.

Al momento, pannolini e pannoloni possono essere conferiti nel giorno di raccolta dell’indifferenziato oppure concordando preventivamente un appuntamento con gli operatori di MessinaServizi Bene Comune nel secondo giorno dedicato a questo specifico tipo di rifiuto (il sabato per l’area Sud e il martedì per l’area Nord).

Secondo il consigliere Rizzo, due giorni per la raccolta di pannolini e pannoloni, però, sono troppo pochi: «MessinaServizi Bene Comune ha predisposto – spiega l’esponente di LiberaMe –, su richiesta da formularsi a cura dell’utente, un ulteriore giorno di ritiro; tuttavia, i soli due giorni di ritiro non appaiono sufficienti a smaltire i rifiuti accumulati, anche in ragione del frequente uso del materiale citato. Si creano situazioni caratterizzate da carenze igieniche o, comunque, di particolare disagio per famiglie già socialmente svantaggiate».

Per queste ragioni, Massimo Rizzo chiede all’Amministrazione, al sindaco Cateno De Luca e all’assessore ai Rifiuti Dafne Musolino, di intervenire per far sì che MessinaServizi Bene Comune predisponga un servizio ad hoc, pensato appositamente per «tutte le famiglie con bambini fino a 3 anni e per quelle con anziani, disabili o allettati, facenti uso continuato di pannoloni». Tale servizio, continua il consigliere «consentirebbe un più corretto conferimento di pannolini e pannoloni contribuendo ad aiutare l’ambiente, essendo composti da materiali che, una volta separati, possono essere recuperati».

Come alternativa, Rizzo propone l’organizzazione di centri di raccolta, suddivisi per zona, dove poter conferire.

 

(259)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *