Piazza Cairoli. Nel pomeriggio via ai lavori. Prato autentico, ma sarà rispettato?

Galline, piazza Cairoli

Galline, piazza Cairoli

Ci siamo. Molto presto il degrado, le orride recinzioni e gli improvvisati pollai lasceranno il posto ad una Piazza Cairoli dal volto nuovo. Partiranno già questo pomeriggio, infatti, i lavori propedeutici alla realizzazione del progetto di abbellimento dello spazio, presentato ieri dalle associazioni dei commercianti all’assessore Sergio De Cola.

Stamattina i tecnici comunali hanno effettuato un sopralluogo nell’area in cui dovranno partire gli interventi. Si tratta di smantellare il vecchio parquet dissestato e verificare almeno parzialmente gli impianti sottostanti, che saranno in seguito oggetto dei lavori definitivi, al via dopo le festività natalizie.

La decisione è stata presa in accordo con le associazioni di categoria, per evitare che nel periodo caldo dello shopping i messinesi dovessero fare lo slalom tra operai e cantieri aperti. “Dopo aver eliminato l’attuale pavimentazione dissestata – ha detto l’assessore De Cola –  si procederà al riempimento del suolo con sabbia e terriccio e successivamente alla messa a dimora del prato inglese ‘a rotoli’, in modo che possa essere facilmente posizionato e subito fruibile”. I lavori avranno un costo di circa 20mila euro, ma De Cola sottolinea che ” Il prato non sarà buttato via dopo le feste, ma verrà riutilizzato e portato in un’altra area. Ho sentito l’assessore Ialacqua – ha affermato –  e sarà lui a decidere dove posizionarlo”.

Per il secondo step, la palla passerà alle associazioni che hanno presentato il progetto di abbellimento e si procederà alla creazione del “Villaggio natalizio”. I fondi per la sua realizzazione verranno reperiti attraverso una raccolta fondi tra i commercianti, ma anche l’Amam ha già dato la sua disponibilità per intervenire economicamente con  2000 euro. Darà una mano anche l’Ente Teatro, mettendo a disposizione alcuni elementi scenografici che arricchiranno lo spazio.

Il progetto di restyling temporaneo è stato discusso ieri  dai rappresentanti di Confesercenti, Confcommercio, Confindustria, Confimprese, Confartigianato e dell’associazione Millevetrine e realizzato da Officina Creab, di Cristina Ipsaro Passione e Laura Abate, e da Marco Bellantone. Le associazioni di categoria si erano opposte al progetto di rifacimento della piazza che era stato inizialmente prospettato dall’Amministrazione comunale. L’idea iniziale prevedeva, infatti, l’inizio e la prosecuzione dei lavori durante le festività natalizie e la presenza del cantiere avrebbe pregiudicato ulteriormente l’attività dei commercianti della zona.

Un dubbio: visto che il  prato che a breve sarà posato a Piazza Cairoli non sarà sintetico, ma autentico, ce la faranno i messinesi a rispettarlo?

 

(164)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *