Papardino, Uil: “Le verifiche sismiche sono state effettuate?”

foto papardoNei mesi scorsi la Uil aveva acceso i riflettori sulle condizioni strutturali dell’ospedale Papardo, evidenziando la mancanza di importanti documenti sullo stato di salute dell’area denominata “Papardino”, al cui interno è stato inaugurato il nuovo punto nascita. Secondo il sindacato,  l’azienda Papardo non ha maitrasmesso al Genio Civile i certificati del collaudo statico, la relazione a struttura ultimata e il certificato di conformità sismica. Mancanze che  potrebbero comprovare l’assenza dei più basilari standard di sicurezza.

Ma lo stesso Genio Civile, lo scorso 29 dicembre,  aveva predicato cautela. “Nessuno ha mai parlato di inagibilità – spiega l’ingegnere capo Leonardo Santoro – l’edificio è stato autorizzato con il sistema antisismico. Mancano alcuni certificati, ma si tratta di lacune amministrative. I sopralluoghi effettuati dai nostri funzionari non hanno accertato criticità, si sta intervenendo soltanto in una parte secondaria della struttura.

A distanza di tre mesi dall’ultima nota, Pippo Calapai e Mario Macrì tornano sulla vicenda e chiamano in causa la Protezione Civile. Attraverso la missiva,  la Uil chiede se l’azienda sanitaria Papardo-Piemonte abbia prodotto la documentazione attestante le verifiche sismiche del cosiddetto “Papardino”, come richiesto dall’ingegnere capo del Genio Civile.

 

(147)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *