Palazzo Zanca. Cittadini occupano l’aula consiliare

20151107_102655C’è fermento a Palazzo Zanca. I partecipanti al terzo sit-in organizzato da l’Altra Messina, gli stessi componenti dell’associazione che si muove per una ripresa della città, questa mattina hanno deciso di occupare l’aula consiliare, in segno di protesta contro quella che ritengono essere una pessisma gestione amministrativa. Pessima gestione anche quella dell’emergenza idrica che da giorni ha stroncato Messina, ma che – sottolineano- “non la sola da imputare a chi amministra la città.

L’Altra Messina, infatti, era già scesa in campo la scorsa settimana per la crisi idrica e prima ancora, il 18 ottobre, per la Tari. Affiancata da “Stati Generali”, contestava al Comune di Messina i 45 milioni di euro, spalmati su 110.000 bollette, richiesti ai messinesi in tre date: il 5 Novembre ( prorogata al 16), il 5 Dicembre e il 5 Febbraio prossimi.

Oggi,circa 70 persone hanno occupato l’aula consiliare di Palazzo Zanca. Senza clamore: è’ una protesta pacifica.

(577)

1 Comment

  • NINO scrive:

    L’occupazione dell’aula consiliare, in assenza del Consiglio Comunale, è un GESTO EVERSIVO, farebbe bene ad indagare la DIGOS, temo il peggio per l’incolumità di RENATO ACCORINTI. Questi di ALTRA MESSINA hanno fretta di sedersi sugli scranni, non ci pensano di aspettare il voto del POPOLO MESSINESE SOVRANO.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *