Città Metropolitana di Messina. Il Viceprefetto Romano in visita al neo Commissario Calanna

Foto della Provincia di Messina - Palazzo dei Leoni - Città metropolitanaIeri pomeriggio, martedì 24 ottobre, il Viceprefetto Vicario di Siracusa, Filippo Romano, ha incontrato al Palazzo dei Leoni, il neo Commissario straordinario della Città Metropolitana di Messina, Francesco Calanna, per una visita di cortesia.

Il Viceprefetto Romano è stato al vertice dell’ex Provincia dal giugno 2013 al giugno 2016. A seguito della nomina di Renato Accorinti alla carica di Sindaco Metropolitano, ha poi ricoperto l’incarico di Commissario straordinario della Città Metropolitana di Messina con i poteri del Consiglio Metropolitano.

Nel corso del pomeriggio i temi toccati sono stati diversi, dallo stato finanziario attuale dell’Ente alle prospettive dell’Amministrazione che, come sottolineato da entrambi, assolve compiti strategici sul territorio, tra i quali: la gestione di circa 2.800 km di strade provinciali, la manutenzione degli istituti scolastici d’istruzione superiore, la salvaguardia ambientale e l’assistenza agli studenti disabili.

«In questi anni di gestione commissariale – ha dichiarato Romano – si è cercato di concretizzare, nei limiti di bilancio sempre più incombenti, tutti gli obiettivi possibili. Se avessi avuto sin dall’inizio la certezza di una continuità amministrativa, senza dover attendere le periodiche riconferme, probabilmente avrei potuto agire con una programmazione più serena. Tuttavia ritengo di non avere rimpianti, o meglio, forse uno c’è ed è quello di non aver potuto realizzare la scalinata che collega via San Paolino alla piazzetta di Cristo Re».

Il Viceprefetto si è dichiarato soddisfatto del lavoro svolto dai dipendenti dell’Ente, di cui ha sottolineato la professionalità, ricordando gli interventi messi in atto che gli hanno permesso di portare a termine gli obiettivi programmati.

«Comprendo l’attuale situazione finanziaria dell’Ente – ha affermato il neo Commissario Calanna – e ritengo che debba essere fatto il possibile per garantire a un’amministrazione virtuosa come quella della Città Metropolitana di Messina la possibilità di operare nelle piene funzioni. Saremo un Ente in prima linea nella difesa dei propri compiti istituzionali, grazie anche al ricorso promosso al TAR, e potremo rappresentare il baluardo dell’autonomia siciliana».

Al termine dell’incontro, il Viceprefetto Romano ha augurato buon lavoro al Commissario Calanna nella prosecuzione del proprio impegno volto a garantire i servizi essenziali al territorio e ai suoi cittadini.

(85)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *