Orari troppo “flessibili” alla MessinaServizi. Ecco cosa ha scoperto il sindaco De Luca nel suo nuovo blitz

cateno de luca davanti a messinaservizi bene comuneTroppa tolleranza negli orari di ingresso e di rientro dalla pausa pranzo in alcuni uffici: è questo quanto rilevato dal sindaco Cateno De Luca in seguito al blitz di questa mattina alla MessinaServizi Bene Comune.

A raccontare l’esito di questa ispezione è stato il Sindaco stesso che ha documentato tutto sulla propria pagina Facebook: «Oggi ho colmato la mia ignoranza sugli orari di ingresso e di pausa pranzo di alcuni uffici para pubblici – ha esordito. Ho scoperto che il precedente Direttore Generale di Messina Servizi aveva autorizzato l’ingresso e la pausa pranzo per un arco temporale di tolleranza di ben un’ora e mezza».

de luca alla messinaserviziAllora, ha proseguito, ha posto una domanda a tutti: «Come si fa a garantire un lavoro di gruppo se alcuni entrano alle ore 7.30 ed altri alle ore 9.15? E chi è arrivato alle ore 7.30 cosa fa per circa due ore fino a quando non arrivano i colleghi di stanza?

Insomma, in sostanza, secondo il Primo Cittadino la tolleranza concessa in merito agli orari di accesso in ufficio ai dipendenti della Partecipata è un po’ troppa e la decisione presa, a quanto riportato, dall’ex Direttore Generale, va rivista: «Invito – ha concluso De Luca – il Consiglio di Amministrazione di MessinaServizi a revocare immediatamente questa disposizione dell’ex Direttore Generale e stabilire che tutti devono entrare dalle ore 8.00 alle ore 8.15».

(1262)

1 Commento

  • Angelo ha detto:

    Il sindaco è un grande ed è sempre proteso a tutelare da primo cittadino i cittadini. Fa bene e sta dimostrando di fare il sindaco. A Messina finalmente abbiamo un sindaco che fa il suo dovere e che non fa salotto. Avrà sempre il nostro sostegno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *