Opportunità per turismo e artigianato. Approvata la gara delle “Scalinate dell’Arte”

nave da crocieraApprovato dal Comune il bando di gara da 413.432,18 euro per le opere del progetto “Le Scalinate dell’Arte”. Il dirigente Antonio Amato ha dato il via libera alla procedura negoziata per avviare i lavori che riguardano lo sviluppo di servizi culturali e alla produzione artistica e artigianale. Si tratta di installare in zone del centro impianti tecnologici, finiture di opere generale e lavori stradali. Dalla data di consegna dei lavori i cantieri dovranno essere consegnati entro 240 giorni. E dunque a fine 2015, forse, gli interventi dovrebbero essere completati. I progetti erano stati presentati nel settembre 2013 dal sindaco Accorinti e dall’allora assessore alla Cultura Sergio Todesco.

Obiettivo è la creazione di un circuito turistico-culturale finalizzato alla messa in rete delle risorse culturale contemporanee per il potenziamento e la ridefinizione dell’offerta turistica locale ai flussi crocieristici e condurre il visitatore alla scoperta delle diverse espressioni dell’arte e dell’architettura contemporanea, nei vari siti del circuito, che sarà individuato attraverso una cartellonistica stradale di tipo verticale e dei totem informativi che saranno da supporto ai turisti. Tutto il circuito sarà cablato con sistema a fibra ottica e wireless in modo da poterne usufruire anche attraverso supporti multmediali.  Il progetto prevede un itinerario che, partendo dal porto, dove saranno allestiti dei chioschi informativi, si snoderà attraverso le piazzette tematiche; la Galleria di Arte Moderna e Contemporanea della Provincia regionale; le Scalinate Caglià – Ferro; Sant’Anna; San Gregorio; la Rampa della Colomba; la Scalinata Rosa Donato; la Rampa Operaia; la Scalinata Monsignor Francesco Bruno per concludersi al palazzo della Cultura “Antonello da Messina”. E’ previsto anche un “luogo virtuale” denominato Cyberspazio per la gestione di strumenti e supporti multimediali. Al circuito saranno fidelizzate alcune categorie economiche quali albergatori, ristoratori, bar, negozi e cinema. @Acaffo 

(50)

Categorie

Attualità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *