“Onde Sonore”, consegnati gli incassi ad associazioni contro la violenza sulle donne. Altri eventi a Carnevale

onde sonoreUn successo certificato dai numeri, quello di “Onde sonore”, la rassegna musicale proposta durante le scorse festività natalizie a bordo della nave Telepass e organizzata dal gruppo Caronte & Tourist. La seconda edizione della manifestazione, come è stato sottolineato oggi in una conferenza stampa che si è svolta al Monte di Pietà, ha visto una massiccia presenza di pubblico durante gli 8 spettacoli. Le esibizioni delle più famose band del panorama musicale delle due città dello Stretto, Messina e Reggio Calabria, si sono rivelate una scelta vincente.

Se al puro  spettacolo si aggiungono anche  finalità benefiche, allora il successo è ancor più meritato.

“Dall’8 dicembre al 6 gennaio sono stati venduti 800 biglietti- ha commentato il responsabile della comunicazione dell’azienda Tiziano Minuti- con un aumento netto degli incassi, dati in beneficenza alle associazioni ‘Evaluna’ e ‘Zedakà’, la prima di Messina, la seconda di Reggio, che si occupano dell’accoglienza e del reinserimento di donne vittime di violenza. Un aumento di circa il 42,50% rispetto all’edizione del 2015”.

Alle due associazioni sono stati consegnati due assegni da 3.300 euro l’uno, frutto degli incassi di “Onde sonore” e del contributo dello stesso gruppo imprenditoriale. Soddisfatte le rappresentanti di “Evaluna” e “Zedakà”, rispettivamente Cettina Restuccia e Nella Restuccia, che hanno sottolineato l’importanza di di questi aiuti economici per le loro attività, che si propongono di dare assistenza a quelle donne e ai loro bambini, che subiscono violenze, spesso tra le mura domestiche e che non sanno a chi rivolgersi persino per trovare un tetto.

Un aspetto sottolineato anche dall’amministratore  del gruppo Caronte & Tourist Antonino Repaci: “Abbiamo deciso di puntare su chi soffre – ha spiegato- ed ha bisogno dell’aiuto di tutti, anche del nostro. La destinazione dei proventi raccolti riguarda proprio queste persone e dunque il nostro obiettivo è stato raggiunto”.

Ma le attività dell’azienda, sotto questo profilo, non si fermano. E’ tutto pronto, infatti, per “Carnevale in nave”, che si svolgerà il 23 e il 28 febbraio, sempre a bordo della Telepass. Ad esibirsi due importanti band del panorama della  musica latino-americana, “Cuban affaire” e “Camajan”. Il 26 febbraio, inoltre, non mancherà l’evento dedicato ai più piccoli: “Bimbi in maschera”, una festa in costume di carnevale, che si svolgerà in collaborazione con Gardaland.

Gli incassi di queste serate saranno devoluti all’associazione “Liberi dalla meningite”. Su questo si è soffermato il numero uno di Caronte & Tourist Vincenzo Franza: “Abbiamo deciso di valorizzare il traghettamento, non solo rendendolo piacevole per i passeggeri, ma anche attribuendo alla traversata una finalità più alta – ha detto Franza- e questa volta vogliamo devolvere il ricavato degli spettacoli all’associazione ‘Liberi dalla meningite’, e al tempo stesso ribadire l’importanza dei vaccini contro questa terribile malattia. Ci sono mali che non si possono curare- ha aggiunto- se non evitando di ammalarsi. per questo diciamo a gran voce che non bisogna cedere alle paure, perchè vaccinare i bambini è di fondamentale importanza”.

Altri eventi sono previsti per Pasqua. Il gruppo “Caronte & Tourist” ha già stretto un accordo con i due conservatori di Messina e Reggio, il “Corelli” e il” Cilea”, per realizzare due serate di musica classica, che vedranno impegnati gli studenti delle due scuole.

Marika Micalizzi

 

(88)

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *