Nuovi orari per gli aliscafi fra Messina e Villa San Giovanni

Foto del selinunte jet di Bluferries, aliscafiNuovi orari per i collegamenti marittimi veloci fra Messina e Villa San Giovanni. Dal 9 dicembre la compagnia Bluferries aggiornerà le corse dei propri aliscafi e aggiungerà due corse che rendono più agevole la gestione delle coincidenze con i treni di Trenitalia.

Bluferries decide, così, di fornire un servizio più ampio a cittadini e pendolari che si avvalgono degli aliscafi per attraversare lo Stretto di Messina: l’arco temporale di servizio si incrementa, estendendosi dalle 6:20 alle 22:40, e vengono introdotte due corse, alle 21 da Messina per Villa San Giovanni e alle 22:20 da Villa San Giovanni per Messina, presenti anche nei giorni festivi e prefestivi.

Questo aggiornamento degli orari, operativo dal 9 dicembre prossimo, consentirà utili coincidenze con tutti i treni Alta Velocità sulla sponda Calabrese e finalmente anche con il treno Freccia Argento 8353 in arrivo alle 22 a Villa San Giovanni i cui passeggeri troveranno, dopo anni di disagi, finalmente la continuità territoriale con il mezzo veloce della flotta pubblica.

«Finalmente si parte sul serio – dichiara con soddisfazione Michele Barresi, segretario generale della Uiltrasporti di Messina – è un primo ma significativo incremento delle corse giornaliere tra le due sponde dello Stretto che questo sindacato sollecita da tempo».

nuovi orari degli aliscafi fra messina e villa san giovanni 2018«Si deve fare certamente di più in termini quantitativi per incrementare l’offerta – continua il sindacato – ma è già un primo passo in avanti verso una migliore e più efficiente mobilità nello Stretto», un incremento del servizio che, ci si augura, dovrebbe ulteriormente migliorare quando andrà a regime la futura società Bluejet che, dal prossimo 1 gennaio 2019, prenderà in carico la gestione del collegamento con aliscafi sullo Stretto di Messina.

Nuove prospettive lavorative

La modifica degli orari e l’incremento dei collegamenti marittimi nello Stretto di Messina rappresentano sicuramente un segnale positivo per l’utenza e, secondo Uiltrasporti, anche nuove possibilità occupazionali: «L’arrivo della nuova nave Trinacria nella flotta Rfi Bluferries ed il rilancio progressivo del servizio di traghettamento veloce con la nascita di Blujet rappresentano dal Gruppo FS finalmente segnali positivi per i livelli occupazionali di personale marittimo e dell’indotto messinese, di certo in controtendenza con l’inesorabile dismissione negli anni di numerose attività.

Resta nel comparto la ferita aperta della problematica occupazionale dei 72 lavoratori della società privata Liberty Lines – conclude il sindacato – legata al servizio gemello di traghettamento da Messina a Reggio Calabria per il quale rinnoviamo al Ministero la richiesta di interventi e soluzioni urgenti prima che scattino i licenziamenti definitivi delle maestranze».

(27105)

1 Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *