Niente Falò di Ferragosto a Messina. Scattati i primi sequestri nella zona Sud

Iniziati i sequestri della legna per i falò di Ferragosto. Questa mattina il sindaco di Messina, Cateno De Luca, aveva ricordato che non è possibile organizzare falò sulla spiaggia per Ferragosto e che sarebbero scattati i controlli della Polizia Municipale e della Polizia Metropolitana nel pomeriggio e durante tutta la notte. E così è stato.  Due già i sequestri eseguiti nella zona sud di Messina, uno in località Mili Marina ed uno a Santa Margherita. 

«Forse non ci siamo capiti. Ho detto niente falò», tuona De Luca sui social, mostrando le immagini dei sequestri coordinati dal comandante Nino Triolo per la Polizia Metropolitana e dal commissario Giovanni Giardina per la Polizia Municipale. Il tutto sta avvenendo con il supporto degli operatori di MessinaServizi.

«Domani mattina non fatevi trovare attendati oltre le cinque di mattina perché vi sveglierò personalmente e non è consigliabile» continua il primo cittadino avvisando nuovamente che i controlli continueranno durante tutta le notte, da nord a sud della città.

Sembra proprio, quindi, che l’avviso di questa mattina non sia bastato a scoraggiare i tanti che vedono nel falò di Ferragosto una tradizione dell’estate a Messina a cui non vogliono rinunciare.

 

(1639)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *