Museo Regionale di Messina. L’8 marzo ingresso gratuito per tutte le donne

museo regionale

Il Museo Regionale Interdisciplinare di Messina ha deciso di aderire al progetto Nazionale dedicato alle vittime della violenza di genere, riservando un Posto Occupato nelle sale museali. L’iniziativa sorge in occasione della Festa della donna, venerdì 8 marzo, quando sarà assicurato l’ingresso gratuito alle donne per l’intera giornata, dalle ore 9.00 alle 18.30.

Il Posto Occupato invece, sarà allestito davanti al dipinto “La Strage degli Innocenti”, databile fra il 1609 e il 1610, del messinese Alonzo Rodriquez. L’opera è stata scelta dal Direttore della struttura museale, Caterina Di Giacomo e dalla ideatrice dell’ importante iniziativa, Maria Andaloro, per via del forte impatto emozionale che suscita e per far luce sul trattamento delle donne nella storia dell’umanità.

La Strage degli Innocenti MuMe

Alonzo nasce a Messina nel 1578 e fu uno dei più importanti caravaggisti della Sicilia. Dopo alcuni viaggi a Venezia, Roma e Napoli, tornò a Messina nel 1610 dando vita a diverse opere. Purtroppo molti dei suoi dipinti furono distrutti nel terremoto del 1908, fra cui “La Madonna della provvidenza” (1610) e “La probatica piscina” (1616).  Al Museo Regionale è possibile però ammirare ancora alcune dei suoi lavori, tra cui la “Cena in Emmaus”, “Incredulità di San Tommaso”, “Incontro dei Santi Pietro e Paolo’.

Per quanto riguarda “La Strage degli Innocenti”, il dipinto è esposto in una delle sale nell’area caravaggesca e arrivò al Museo Civico Peloritano dalla chiesa dei Santi Elena e Costantino, distrutta nel 1849.

 

(316)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *