Multiservizi. CittadinanzAttiva ai consiglieri: «Chi paga i debiti delle Partecipate?»

cittadinanzattivaCittadinanzAttiva nutre qualche dubbio sul passaggio alla Multiservizi. Motivo per il quale scrive una nota ai consiglieri comunali in cui pone alcuni interrogativi. Una volta formatasi questa nuova realtà – si chiede il movimento – chi dovrà far fronte ai debiti delle Partecipate?

CittadinazAttiva, infatti, commenta: «Lo spot dell’Amministrazione comunale è interessante: Facciamo la Messina Multiservizi Spa – scrive −, cioè dismettiamo diverse società, accorpiamo e/o fondiamo le altre, con lo scopo di rendere più efficienti i servizi, ridurre la spesa e tutelare l’occupazione. Il risultato pratico, qualora dovesse realizzarsi l’operazione, sarebbe un aumento dei costi dei servizi per tutti i Cittadini».

Da chiarire, dunque, dei passaggi fondamentali prima di adottare qualsiasi provvedimento. CittadinanzAttiva si rivolge ai consiglieri comunali: «È necessario illustrare ai cittadini il piano di accorpamento, fusioni e cessazioni e il Piano industriale».

«Come si può pensare di creare un colosso – conclude −, Messina Multiservizi Spa, quando le Società Partecipate, che dovrebbero costituire la Multiservizi, non sono state mai in grado di approntare e stipulare i formali contratti di servizio e sono quasi tutte in debito? Chi si accolla questi debiti? Si faranno pagare ai Cittadini aumentando le tariffe e i canoni acqua?».

(355)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *