Nuova vita per le montagne di Messina con gli alberi di Natale dismessi

foto conferenza alberi di natale riutilizzatiRaccogliere gli alberi di Natale che non si utilizzano più dopo le feste e piantarli nelle montagne di Messina: è questo lo scopo dell’associazione Fare Verde che, insieme con i volontari di Musolandia Park, ha deciso di realizzare una interessante iniziativa per valorizzare ed espandere la vegetazione della città dello Stretto.

L’associazione propone ai cittadini di non buttare l’albero di Natale alla fine delle feste, ma di portarlo in alcuni punti di ritrovo, che verranno concordati la prossima settimana con MessinAmbiente. Gli abeti saranno piantati nelle zone distrutte dai roghi della scorsa estate o portati nelle zone degradate della città per riqualificarle.

«Sappiamo – spiega il responsabile di Fare Verde Messina, Piero Gatto – che non riusciremo a rimboscare le montagne solo con gli alberi di Natale che ci saranno donati, ma il nostro vuole essere un punto di partenza».

L’iniziativa è stata accolta dall’assessore al Verde Pubblico, Daniele Ialacqua, che ha indetto una riunione, mercoledì prossimo, per decidere i luoghi e i giorni nei quali portare i propri alberi di Natale dismessi.

«Vorremmo individuare – ha proposto Piero Gatto – tre luoghi di raccolta nelle varie zone della città, per permettere a tutti di donare il proprio albero senza andare troppo lontano. Renderemo noti i luoghi subito dopo la riunione».

Presente alla conferenza stampa, il consigliere comunale Piero Adamo: «Ho voluto sposare questa iniziativa perché vorrei che nessuno dimenticasse gli incendi che hanno colpito Messina la scorsa estate e che si faccia qualcosa per ripristinare i danni. Questi alberi potrebbero aiutare al rimboscamento».

Una iniziativa che valorizza e stimola il coinvolgimento dei cittadini affinché, unendo le forze, si possa contribuire a conservare la bellezza unica di Messina e della sua flora.

(104)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *