Qualità dell’aria: a Messina potenziamento delle postazioni per il monitoraggio

bambini inquinamentoTenere sempre sotto controllo la qualità dell’aria che respiriamo. Con questo obiettivo nasce la Rete di monitoraggio qualità aria Sicilia. Nella giornata di ieri, a villa Dante e sul viale Boccetta, si sono svolti i sopralluoghi da parte dell’ARPA Sicilia presso le postazioni di proprietà della città Metropolitana di Messina, proprio per dare attuazione alla realizzazione del “Sistema di rilevamento regionale della qualità dell’aria della regione Siciliana”.

Erano presenti l’assessore all’Ambiente, Daniele Ialacqua, tecnici dell’ARPA Sicilia e della Città Metropolitana di Messina. Nell’ambito di tale progetto verranno potenziate le due postazioni di Villa Dante e viale Boccetta, che saranno adeguate alla normativa vigente e rientreranno nel nuovo Progetto di Rete Regionale.

Le altre due postazioni finalizzate a monitorare la qualità dell’aria in città si trovano sul viale Libertà e a Tremestieri. Entrambe continueranno ad essere gestite dalla Città Metropolitana di Messina, in attesa che la gestione passi al Comune di Messina dopo apposita convenzione, al fine di attuare un monitoraggio più capillare del territorio comunale.

Dal 2015 la rete di monitoraggio dell’aria per il Comune di Messina era stata riattivata dalla Città Metropolitana dopo una serie di incontri e tavoli tecnici con il Comune di Messina. Grazie alla Regione Siciliana oggi si avrà la possibilità di avere una rete più efficace che consentirà di rilevare altri inquinanti tra cui il temibile Pm 2,5.

(79)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *