MessinaServizi e i 51 lavoratori ex-ATO3, Ialacqua: «Delusi gufi e avvoltoi»

Foto frontale del Comune di Messina«Saranno rimasti delusi i gufi e gli avvoltoi» commenta l‘assessore all’Ambiente Daniele Ialacqua in merito al passaggio dei 51 lavoratori di ATO3 a MessinaServizi Bene Comune.

Il passaggio è avvenuto, dopo numerosi incontri e qualche attrito, attraverso la società di regolamentazione e gestione dei rifiuti, SRR Area Metropolitana di Messina. L’assunzione è stata formalizzata nella mattinata di ieri, martedì 4 ottobre, con la firma dei contratti necessari.

Foto dell'assessore Daniele Ialacqua«È l’inizio di una nuova era nella gestione dei rifiuti in città – ha affermato Ialacqua. Un’ era in cui non ci sarà più quel dualismo ATO3/Messinbambiente che ha determinato tante criticità, e in cui non ci sarà più la massa di debiti che ha affossato le due società».

Finalmente, secondo l’assessore, sarà possibile mettere in atto i progetti e raggiungere gli obiettivi normativi previsti ormai da 20 anni. Niente più soluzioni adottate in situazioni di emergenza, ma una gestione virtuosa dei rifiuti che porterà, idealmente, alla realizzazione della Strategia Rifiuti Zero a Messina e alla conseguente riduzione dei costi di gestione.

«Ci attendono ancora nuove tappe e ostacoli da superare – ha concluso Ialacqua – ma la giornata di ieri fa ben sperare per il futuro non solo della gestione dei rifiuti ma anche per la nostra città».

(131)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *