MessinaServizi “in assetto di guerra”: cresce il parco mezzi della Società

nuovi mezzi per la scerbatura di messinaservizi«MessinaServizi in assetto di guerra»: così il sindaco di Messina Cateno De Luca commenta sulla propria pagina Facebook l’arrivo in città dei nuovi mezzi per la scerbatura. Adesso, aggiunge, sarà possibile dare il via all’attività.

Il parco mezzi di MessinaServizi Bene Comune si va, dunque, ampliando. E lo fa non solo con l’annunciato noleggio di mezzi utili prettamente al servizio di raccolta dei rifiuti, ma anche di veicoli per la scerbatura, vale a dire per le attività di pulizia dalle erbacce. A documentare il tutto, le foto di rito al deposito della Società di via Gagini, che mostrano i nuovi mezzi apparentemente pronti per essere messi in funzione.

nuovi mezzi per la scerbatura di messina serviziMa tra i vari investimenti pianificati dall’Amministrazione comunale e dal CdA della partecipata – e resi pubblici nelle scorse settimane – figurano, inoltre, il noleggio di: mezzi scarrabili; autocarri per raccolta suppellettili ed ingombranti; costipatori; compattatori; porter e spazzatrici. A questi si aggiunga la fornitura delle attrezzature necessarie ad incrementare il servizio di raccolta della differenziata porta a porta che nei prossimi mesi – da cronoprogramma entro giugno – dovrebbe essere esteso a tutta la città dello Stretto.

E nel frattempo, MessinaServizi Bene Comune si avvia verso la privatizzazione che, secondo quanto dichiarato nei giorni scorsi dal sindaco De Luca, dovrebbe sanare il deficit finanziario della Società.

(208)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *