Messina. Ecco i vertici dell’Agenzia per il risanamento: Marcello Scurria è il presidente

marcello scurria presidente agenzia per il risanamento - cateno de luca sindaco di messina

Marcello Scurria è il presidente dell’Agenzia per il risanamento di Messina. Una nomina che non ha lasciato nessuno sorpreso dato che l’avvocato, già esperto a titolo gratuito del sindaco, può essere considerato uno degli artefici dell’Agenzia.

«L’Agenzia per il risanamento di Messina è frutto della nostra caparbietà – dichiara De Luca – e della condivisione del Governo e del Parlamento Siciliano con il successivo avallo della Giunta e del Consiglio Comunale».

Nominati anche i membri del Consiglio di Amministrazione e del Collegio dei Revisori, che riportiamo di seguito.

Agenzia per il risanamento messina

Agenzia per il risanamento – Consiglio di Amministrazione

Avvocato Alessia Giorgianni – libera professionista

Architetto Giuseppe Aveni – ex dirigente dell’Azienda foreste.

Agenzia per il risanamento – Collegio dei Revisori

Presidente: Salvatore Loria – commercialista e consulente del lavoro

Rosario Passari – commercialista

Margherita Milazzo – commercialista (e candidata in una delle liste di Cateno De Luca al Consiglio Comunale).

In appena 48 ore (forse anche 36) sono stati presentati oltre 300 curricula con relative candidature per prendere parte alla selezione. Questa, però, è la squadra scelta per avviare il processo di risanamento di Messina.

L’Agenzia per il risanamento è stata costituita in maniera ufficiale, sempre oggi pomeriggio, presso lo studio del magnifico notaio Salvatore Santoro.

«Ora la città di Messina non avrà più alibi perché è divenuta protagonista di una nuova strategia di semplificazione amministrativa frutto delle modifiche normative della legge regionale 10/1990 – ha dichiarato il sindaco De Luca. Auguro ai componenti degli organi sociali un proficuo lavoro nel rispetto delle finalità e dei tempi che ci siamo imposti con la giunta ed il consiglio comunale».

 

(1320)

Categorie

Attualità

2 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *