Messina. Tutor per minori stranieri non accompagnati: al via il corso di formazione

minori migranti
Ha inizio oggi il “Corso per tutori volontari per i minori stranieri non accompagnati” promosso dal Garante regionale per l’infanzia e l’adolescenza, Luigi Bordonaro. Il corso, che durerà fino a domenica, si svolgerà nella Sala Ovale di Palazzo Zanca dalle ore 9 alle 18.
Il percorso formativo regionale si pone l’obiettivo di costituire l’elenco dei tutori presso i Tribunali per i minorenni di Caltanissetta, Catania, Messina e Palermo. 

Cos’è un tutore?

Si tratta di un cittadino che sappia indicare il percorso formativo più adatto e riesca a guidare i ragazzi che arrivano soli nel nostro Paese che spesso si sentono persi di fronte ad un incerto futuro. Non è un affido e non è un’adozione, il ragazzo continua a vivere nelle strutture o presso famiglie affidatarie.
L’idea di dar vita a un corso di formazione nasce in seguito alla legge del 7 aprile 2017 n.47 in materia di “misure di protezione dei minori stranieri non accompagnati”, i partecipanti sono stati selezionati con apposito avviso pubblico.

«La nostra città – racconta l’assessore alle Politiche Sociali, Nina Santisi – è stata da tempo protagonista di percorsi di questo tipo, promossi sia da associazioni storicamente impegnate sull’accoglienza che dall’Ordine degli avvocati»

«Ci fa molto piacere ospitare il corso regionale, promosso dal Garante per l’infanzia- conclude l’Assessore – portato nei diversi distretti giudiziari, perché va ad inserirsi all’interno del processo più ampio di accoglienza della nostra città, impegnata in prima linea, come tutte le località di sbarco siciliane, nella tutela e protezione dei minori stranieri non accompagnati».

 Il tutore è colui che lo accompagna nel suo progetto migratorio e che ha la responsabilità giuridica

(335)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *