Messina: troppi commercianti abusivi. Il M5S chiede interventi urgenti

gruppo consiliare M5SMessina: troppi commercianti abusivi. A denunciare la massiccia presenza dei venditori non autorizzati sono i consiglieri comunali del Movimento 5 Stelle. Disagi alla viabilità, al decoro urbano e all’economia cittadina: queste le conseguenze negative che la presenza degli abusi ha, secondo i pentastellati, sulla città di Messina, senza dimenticare la «concorrenza sleale ai danni di chi paga regolarmente le tasse».

Per porre all’attenzione dell’Amministrazione tale fenomeno, il consigliere comunale Paolo Mangano, a nome di tutto il gruppo consiliare del M5S, ha inviato un’interpellanza urgente chiedendo al sindaco Cateno De Luca quali provvedimenti abbia posto in essere per contrastare un fenomeno in costante aumento, soprattutto sulla Strada Statale 114, e quali siano i tempi d’intervento per sanzionare i trasgressori che operano nella piena illegalità.

«Gazebo e bancarelle per la vendita di qualsiasi genere di merce, in particolar modo prodotti ortofrutticoli, occupano in modo selvaggio marciapiedi e parte della sede stradale, con gravi disagi per i pedoni e soprattutto per i diversamente abili», scrive il consigliere pentastellato, che segnala inoltre la presenza di numerosi parcheggiatori abusivi, denunciando in particolare il malcontento dei commercianti in possesso di regolare autorizzazione, costretti a fare i conti con una concorrenza sleale che non paga le tasse, compresa quella dell’occupazione suolo, con conseguenti aggravi per la finanza pubblica.

Fra le richieste dei consiglieri del Movimento 5 Stelle vi sono anche eventuali iniziative per consentire ai lavoratori non autorizzati di sanare la propria posizione nel rispetto della normativa vigente e l’individuazione di specifiche aree pubbliche per l’attività di vendita nelle singole circoscrizioni, con relativo regolamento in merito all’ubicazione, ai servizi e agli orari.

(772)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *