Messina. Il Trinacria Diving Center pulisce il fondale di Santa Magherita

pulizia fondali santa margherita - messina - a opera del trinacria diving centreMessina. Pinne, maschera, boccaglio e tute da sub: ieri, domenica 5 agosto, l’associazione Trinacria Diving Center ha ripulito il fondale marino di Santa Margherita affiancata dai volontari della Guardia costiera.

A partecipare attivamente alla manifestazione sono stati 7 sub, Francesco Pellegrino, Nikolo Giardina, Stello Cariolo, Cosimo Micari, Giacomo Melita e la sedicenne Selene D’Arrigo che, guidati dall’istruttore Vincenzo Vella, si sono immersi per raccogliere i rifiuti depositati sul fondale marino.

Ma i volontari dell’associazione non sono stati gli unici a partecipare. Incuriositi dall’evento, alcune persone recatesi in spiaggia per fare il bagno hanno deciso di dare una mano ai sub nella raccolta dei rifiuti. Così, nel corso di un’azione volontaria collettiva, e in parte spontanea, il fondale antistante il lungomare di Santa Margherita è stato ripulito da materiali inquinanti di diverso tipo, tra cui: cerchioni, gomme e batterie d’auto.

Nel corso della manifestazione “Pulizia dei fondali” sono intervenuti, inoltre, il sindaco di Messina Cateno De Luca e il presidente della I Circoscrizione Giovanni Scopelliti, che si sono congratulati per il lavoro svolto.

«A conclusione della giornata – ha comunicato l’associazione – il presidente del Trinacria Diving Center, Angelo Vella, ha ringraziato tutti i presenti, tra cui il Signor Pino Rizzo che ogni anno partecipa con l’associazione esponendosi in prima persona».

(130)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *