Messina. Sedi dei Vigili del Fuoco inadeguate: richiesto incontro urgente al Sindaco

vigili-del-fuoco3
Sempre più difficili le condizioni lavorative per i Vigili del Fuoco di Messina: le loro sedi operative sono inadeguate alle esigenze del territorio.

A puntare i riflettori sulla vicenda le Organizzazioni Sindacali competenti che, evidenziando la difficoltà del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, chiedono un urgente incontro ufficiale al Sindaco di Messina, Renato Accorinti, per «trovare immediate soluzioni al fine di garantire un efficiente servizio di sicurezza e soccorso a tutti i cittadini».

Con 650.00 abitanti e un territorio che si estende per oltre 210km (150km costa tirrenica e 68 costa ionica, ndr), Messina rappresenta una delle città più popolate d’Italia, tolte le grandi metropoli, lasciando nelle mani dei Vigili una grande area da sorvegliare e mantenere sicura. Ma non sono poche le difficoltà nelle quali i Vigili del Fuoco si imbattono quotidianamente.

Un territorio così esteso e con diverse complessità oggettive, come ad esempio il rischio idrogeologico, le svariate realtà industriali/portuali o l’assenza di collegamenti stradali adeguate, richiede una presenza attiva dei Vigili del Fuoco e la possibilità di disporre di sedi operative funzionali ed efficienti.

In virtù della conformazione morfologica del territorio un ruolo strategico è, peraltro, ricoperto dalle sedi distaccate che, a Messina, risultano assolutamente insufficienti a garantire gli standard operativi dettati dal Corpo Nazionale Vigili del Fuoco nel progetto “Soccorso Italia in 20′”.

Da queste considerazioni parte la denuncia delle OO.SS. sulle condizioni lavorative dei Vigili del Fuoco: «Condizioni al limite della vivibilità nella quasi totalità delle sedi di servizio che, solo grazie allo spirito di abnegazione del personale dei Vigili del Fuoco rimangono ancora aperte. I Comuni competenti, non effettuano la dovuta manutenzione delle sedi ormai da tempo e ciò rende ancora più difficile la condizione lavorativa del personale operativo.

Inoltre è necessario individuare immobili o aree di proprietà comunale o demaniale per la localizzarne di nuove.

A queste esigenze si aggiunge la grave situazione attuale che porterà in brevissimo tempo alla proposta di chiusura della sede del distaccamento Nord e, successivamente, della sede Centrale per gli elementi di forte criticità sotto il profilo delle condizioni di vivibilità della sede, delle condizioni igienico sanitarie e di sicurezza dei lavoratori».

Per queste ragioni, e per tutelare gli interessi dei Vigili del Fuoco che hanno svolto un lavoro encomiabile durante l’emergenza incendi di questa estate, i Sindacati richiedono un incontro urgente al sindaco Accorinti: bisogna trovare immediate soluzioni al fine di garantire un efficiente servizio di sicurezza e soccorso a tutti i cittadini di Messina.

La nota è firmata dalle seguenti OO.SS.: FP CGIL, FNS CISL, UIL PA, USB, CONFSAL e CONAPO.

(62)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *