Messina. Scontro cinghiali centauro sulla Salita Tremonti: ferito il motociclista

cinghiali a messinaAncora cinghiali per le strade di Messina, più precisamente sulla Salita Tremonti dove, avant’ieri, un motociclista si è scontrato con i due animali, cadendo al suolo e riportando traumi al gomito, all’anca e al ginocchio. A segnalarlo, il consigliere della V Circoscrizione Franco Laimo.

È successo intorno alle 19.00 di martedì pomeriggio, il motociclista, titolare di un bar di via Palermo, stava percorrendo la Salita Tremonti – strada che collega il Viale Giostra al versante di Tremonti – alla guida del suo scooter, quando si è trovato davanti due cinghiali che correvano lungo la carreggiata tagliandogli la strada. Avvertito dell’accaduto, il consigliere Laimo ha contattato l’assessore alla Protezione Civile Massimiliano Minutoli che ha assicurato come l‘annosa “questione cinghiali” sia già sul tavolo della Giunta.

Secondo quanto riportato dal Consigliere di Circoscrizione, la questione dovrebbe essere ormai in via di risoluzione, il Comune avrebbe fatto quanto nelle sue possibilità e adesso tutto dipenderebbe dalle «altre parti in causa». Nelle scorse settimane è stata pubblicata, spiega Laimo sulla scorta delle dichiarazioni di Minutoli, sull’Albo pretorio di Palazzo Zanca la «determina a contrarre per l’affidamento diretto ad una ditta per la cattura ed allontanamento dei cinghiali, ed entro la prossima settimana si dovrebbe affidare il servizio e chiudere questa triste storia».

Nel frattempo, però, i residenti della zona hanno manifestato la propria preoccupazione per la presenza dei cinghiali in territorio urbano, spesso concentrati nei pressi dei cassonetti dei rifiuti: «Tali famiglie di ungulati – sottolinea Franco Laimo – si sono vertiginosamente proliferati e adesso anche la zona dell’Annunziata alta è invasa, i raccolti sono totalmente distrutti ed i cinghiali sono entrati fin dentro i cortili delle abitazioni».

(380)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *